25 Utenti Online
Iscriviti alla newsletter

Tuttosteopatia.it è in rete con il sito francese e tedesco sull'osteopatia.
Non troverete la traduzione ma il collegamento al portale osteopathia-france.net e osteokompass.de

osteopathie france osteokompass
Carrello

Cerca

Torna all'elenco scuole

Accademia Osteopatia Milano

Accademia Osteopatia Milano
Via Renato Cuttica 1 - 20025 - Legano

Contatti» Visita la scuola full-time

  • INFO SCUOLA
  • Foto   |  
  • Intervista  |  
  • Corsi post-graduate  |  
  • Mappe 
Direttore Didattico
Dott. Matteo Tuvinelli
Direttore Scientifico
Dott. Giacomo Margiacchi
Direttore Generale
Dott. Gianluca Bresciani
Attiva dal
2015
Sede dei corsi
Via Pascoli 1 - 21052 - Busto Arsizio
Tipologia del corso
I – II OMS
Requisiti per l'ammissione
TIPO I
  • Diploma di maturità
TIPO II
  • Laurea in scienze motorie/diploma ISEF
  •  Attestato di Massaggiatore MCB
  • Diploma di Massofisioterapista
  • Lauree Sanitarie Triennali
  • Laurea in Fisioterapia, Medicina e Terapia occupazionale
Durata corsi
5 anni (TIPO I) - 4 anni (TIPO II)
Totale ore di frequenza per ciascun anno
500 ore nel biennio e 600 ore nel triennio (TIPO I) - 320 ore (TIPO II)
Totale ore tirocinio clinico
1000
Docenti
  • Dr. Roberto Benis – Osteopata D.O.
  • Dr. Stefano Buzzi – Osteopata D.O.
  • Dr. Francesco Inglese – Osteopata D.O.
  • Dr. Andrea Lauter – Osteopata D.O.
  • Dr. Giacomo Margiacchi – Osteopata D.O.
  • Dr. Alessandro Palazzolo – Osteopata D.O.
  • Dr. Dario Toso – Osteopata D.O.
  • Dr. Matteo Tuvinelli – Osteopata D.O.
  • Dott. Andreas Aceranti – Psichiatra
  • Dott. Alessandro Clemenzi – Neurologo
  • Dott. Gian Luca Cuneo – Neuroradiologo
  • Dott. Jacopo D’Ascola – Ortopedico
  • Dott.ssa Roberta Gianetti – Medico Chirurgo
  • Dott. Marco Grassi – Optometrista
  • Dott. Gianluca Mealli – Odontoiatra
  • Dott.ssa Elisa Paganini – Medico Chirurgo



Intervista al direttore Giacomo Margiacchi D.O.

  1. Come, quando e dove nasce il progetto della vostra scuola?
    L'accademia di Osteopatia di Milano è una nuova realtà che si affaccia su un territorio dove la formazione in osteopatia è presente da diversi anni. Questo ci ha dato la possibilità di costruire un modello formativo avanzato e che ha abbandonato gli antichi e ormai obsoleti concetti di osteopatia classica a favore di un modello basato sull'evidenza clinica e scientifica.
    L'accademia di Osteopatia di Milano nasce con l'obiettivo di diffondere una visione reale e chiara dello studio dell’individuo, sia in termini posturologici sia in termini eziopatogenetici. Questo nuovo modello è la nostra forza ed è la chiave per formare professionisti di altissimo livello e in grado di interfacciarsi con il mondo medico-sanitario su tutti i piani.

  2. In che cosa si distingue la vostra scuola?
    L'accademia di Osteopatia di Milano si distingue per l'altissimo monte ore formativo che in quattro anni di formazione supera gli standard presenti sul territorio nazionale. E' presente inoltre la clinica, dove gli studenti potranno applicare le conoscenze acquisite durante le lezioni effettuando il tirocinio su paziente monitorati da uno staff di medici e osteopatia professionisti. Inoltre è nostro primario interesse fornire agli studenti la possibilità di interfacciarsi con altre realtà osteopatiche. Per questo motivo al termine del percorso didattico sarà possibile concludere i propri studi con dei moduli formativi presso altri contesti accademici e/o clinici internazionali. Invece per chi lo necessita, al fine di abilitare professionalmente ogni studente che conclude il nostro percorso, sarà possibile conseguire all'interno dei quattro anni accademici anche il titolo di MCB. Infine una delle nostre attività più importanti è la pubblicazione e ricerca. Per questo motivo all'interno dell’accademia è presente un centro ricerche al fine di supportare l'attività under graduate degli studenti dell’accademia di Osteopatia di Milano e parallelamente sviluppare attività post graduate dei diplomati, in collaborazione con altre importanti realtà universitarie.

  3. Quali sono i progetti che avete in cantiere?
    I nostri progetti sono svariati e comprendono prima di tutto pubblicazioni scientifiche in fase di sviluppo e pubblicazioni di testi. Il nostro più grande investimento è la divulgazione che continuiamo a fare da anni su diversi fronti, al fine di diffondere una conoscenza seria, pragmatica e basata solo sulle evidenze clinico-scientifiche. Abbiamo progetti importanti riguardanti la clinica pediatrica grazie alle importantissime collaborazioni costruite in questi anni. Abbiamo altri lavori in cantiere legati allo sport professionistico e alla collaborazione con Team e professionisti. Infine Il nostro più grande progetto è quello di continuare a creare progetti, non accontentandosi di un modello già di successo ma superandoci quotidianamente, al fine di dare ai nostri studenti la miglior formazione ed il miglior imprinting per diventare grandi osteopati.

  4. Pensate che possa essere migliorata ulteriormente la didattica dell'osteopatia?
    Si sicuramente la didattica dell'osteopatia in Italia deve darsi una rinfrescata. I tempi sono cambiati e gli studenti non si accontentano più di ricevere informazioni non supportate. Purtroppo lo sappiamo l'osteopatia è una scienza con scarsissimi riscontri scientifici. Spesso sentiamo dire “non si può sapere perché funziona ma l’importante è che funzioni”. In effetti, come succede spesso tra i professionisti alle prime armi, capita di migliorare uno stato di un paziente pensando di aver scatenato una certa reazione sull'organismo, e invece il meccanismo è stato tutt'altro. La nostra fortuna è che il corpo umano è una macchina eccezionale e a volte gli basta ricevere una perturbazione per aggiustarsi da solo. Per questo motivo svariate discipline, che utilizzano tecniche totalmente differente, sono ugualmente efficaci.
    Ma adesso i tempi sono cambiati ripeto, abbiamo le conoscenze e possibilità neuro-cognitive per dare tante riposte fin ora soltanto supposte. Per questo motivo è fondamentale rivedere la didattica altrimenti continueremo a formare studenti che si basano solo sulle antiche credenze e arcaiche visioni, e dovranno, da soli, costruirsi la verità. Può sembrare un po' presuntuoso, ma, svariate condizioni fin ora inquadrate solo superficialmente, sono in realtà molto chiare, così come lo sono molte risposte dell’organismo a determinati trattamenti e così come lo sono le recidive rispetto altri tipi di trattamento. Dobbiamo scavare nella realtà che a oggi è abbastanza chiara, lasciando andare affetti e cimeli osteopatici.

45.6146885|8.8670095|Accademia Osteopatia Milano
Via Renato Cuttica 1 - 20025 - Legano
vai alla mappa su Google Maps