32 Utenti Online
Iscriviti alla newsletter

Tuttosteopatia.it è in rete con il sito francese e tedesco sull'osteopatia.
Non troverete la traduzione ma il collegamento al portale osteopathia-france.net e osteokompass.de

osteopathie france osteokompass
Carrello

Cerca

Blog

Archivio Post

Ultimi Post Inseriti

Post più letti

Ultimi Post Commentati

Unghia incarnita: tutta colpa della candidosi intestinale. Occhio all’alimentazione

Domenica 3 Giugno 2012#12:12 | pubblicato da: Massimo Valente | 3 commenti

La causa principale, potremmo dire esclusiva dell’unghia incarnita, è la candidosi intestinale, determinata da unaumento sproporzionato di funghi nell’intestino. Tale condizione, che nelle donne può generare una candidosi vaginale, è potenzialmente causa di candidosi subungueale che a sua volta determina proprio l’unghia incarnita.

L’eccesso di funghi nell’intestino è determinato principalmente da alcuni fattori: eccessivo consumo di prodotti lievitati; carboidrati raffinati e utilizzo di farina di "tipo 00" che alimentano i funghi intestinali. Il fenomeno è sempre più comune dato il crescente utilizzo, da parte dei panificatori, di lieviti industriali che difficilmente terminano il processo di lievitazione prima di cuocere in forno, finendo pertanto nell’intestino delle persone.

Anche l’eccessivo utilizzo di antibiotici modifica la flora intestinale.

In presenza di un’unghia incarnita, dunque, si rivela necessario agire sulla causa. Il che si traduce in una maggiore attenzione all’alimentazione, evitando pertanto alimenti come quelli sopra specificati. Si, la candidosi si combatte anche a tavola. Evitiamo prodotti fatti con farine raffinate (tipo 00), alimenti con additivi, preferendo invece, tra gli altri, cereali e farine integrali non lievitate, frutta e ortaggi freschi, aglio e cipolle, legumi e pesce, yogurt. E’ attraverso l’ottimizzazione dell’alimentazione si può cercare di evitare le cause che alterano l’equilibrio batterico.

Dal punto di vista osteopatico si può agire sull’unghia incarnita migliorando la mobilità della membrana intraossea e del drenaggio dell’arto inferiore. Tuttavia questi trattamenti restano soltanto coadiuvanti rispetto a quello che è il lavoro sull’origine del problema.

 



Presente in Alimentazione | Commenti (3) | Scrivi | Segnala ad un amico Invia ad un amico | Stampa
Tags: Alimentazionecandidosi intestinaleunghia incarnita

I vostri commenti (3 Commenti)

  • Scritto da: Carmine Parisi
    Data: 24 Dicembre 2010 alle 12:39

    Sarebbe bello sapere chi e dove è stato pubblicato questo articolo e i processi per i quali la candidosi intestinale darebbe un unghia incarnita. Tali problemi non si riscontrano per una cattiva igiene e gestione delle unghie?

  • Scritto da: Fabrizio La Rosa
    Data: 2 Gennaio 2011 alle 01:17

    Sarebbe bello se chi legge, oltre a tenere le proprie unghie pulite, sapesse anche tenere la mente sgombra dai pregiudizi.

  • Scritto da: ilaria
    Data: 7 Novembre 2011 alle 23:48

    Quando non si ha a che fare con certi tipi di malattie la mente non è in grado di arrivare a pensare che le unghie malsane possono dipendere anche da questi tipi di funghi.Purtroppo io sto passando in questo orribile processo,affetta da questo orribile fungo che mi da vari tipi di sintomi e tra essi ci sono anche le unghie con micosi ecc e tutto ciò dipende dalla candidosi.se carmine leggesse un pò di più,non avrebbe scritto quel commento.salve a tutti

Scrivi un commento


scegli la scuola giusta per te

Grandi menti discutono di idee, menti mediocre discutono di eventi, piccole menti discutono di persone.
E. Roosevelt

NEWSLETTER

Tutte le novità, le promozioni, news, aggiornamenti nella tua casella e-mail

Promozioni in corso

Guarda tutte le offerte