30 Utenti Online
Iscriviti alla newsletter

Tuttosteopatia.it è in rete con il sito francese e tedesco sull'osteopatia.
Non troverete la traduzione ma il collegamento al portale osteopathia-france.net e osteokompass.de

osteopathie france osteokompass
Carrello

Cerca

Blog

Archivio Post

Ultimi Post Inseriti

Post più letti

Ultimi Post Commentati

Antibiotico-Resistenza: è ancora allarme, Italia sopra la media europea

Giovedì 24 Gennaio 2013#12:43 | pubblicato da: Adriana Quacquarelli | nessun commento

Tra il 2005-2006, il 16% della popolazione mondiale, che vive nei Paesi ad alto reddito ha assorbito il 78% della spesa farmaceutica globale; la spesa farmaceutica pro capite è stata di 7,61 dollari nei Paesi a basso reddito e di 431,6 dollari nei Paesi ad alto reddito, con notevoli differenze, in ogni Stato, tra gruppi con reddito diverso.

Questi i dati forniti dal documento Oms “The World Medicines Situation 2011 - Medicine Expenditures” delineando un quadro molto chiaro riguardo il largo consumo di farmaci a livello mondiale, tanto che proprio l'Organizzazione MOndiale della Sanità sta promuovendo una serie di iniziative finalizzate a un uso più razionale del farmaco (leggi The Pursuit of Responsible Use of Medicines: Sharing and Learning from Country Experiences).

Quanto alla situazione italiana, dopo i dati forniti nel 2010 dal Progetto "AR-ISS" Antibiotico-Resistenza  dell'Istituto Superiore di Sanità relativi alla resistenza crescente agli antibiotici dovuti all'alto consumo degli stessi con livelli più alti al Centro e al Sud rispetto al Nord Italia (per il triennio 2006-2008), più recente è il resoconto pubblicato nel novembre 2012 dall'European Centre for Disease Prevention and Control (Ecdc) “Antimicrobial resistance surveillance in Europe 2011”.
Il documento Ecdc fornisce i dati sulla resistenza agli antibiotici di sette patogeni invasivi, di grande importanza per la sanità pubblica (Streptococcus pneumoniae, Staphylococcus aureus, Escherichia coli, Enterococcus faecalis, Enterococcus faecium, Klebsiella pneumoniae e Pseudomonas aeruginosa).

Il rapporto presenta infatti le informazioni raccolte dalla sorveglianza europea Ears-Net coordinata dall'Ecdc a cui l'Istituto superiore di sanità fornisce i dati italiani che provengono da circa 40 ospedali partecipanti alle reti Ar-Iss e Micronet. L'Italia risulta tra i Paesi europei con i livelli più alti di antibiotico-resistenza. Infatti, la frequenza di Staphylococcus aureus resistente alla meticillina (Mrsa) continua a mantenersi poco al di sotto del 40% (38% nel 2011), a fronte di una media europea inferiore al 20%.

Il problema italiano emergente e allarmante è l'aumento significativo di resistenza nei batteri Gram-negativi. La frequenza di antibiotico-resistenza nei ceppi di Pseudomonas aeruginosa è sempre stata elevata e non si discosta da quella osservata negli ultimi anni (21% di resistenza alla piperacillina e 21% di resistenza ai carbapenemi nel 2011). Invece nelle specie Escherichia coli e Klebsiella pneumoniae la frequenza di resistenza è in continua evoluzione. Nei ceppi di Escherichia coli la resistenza ai fluorochinoloni è andata continuamente aumentando da quando è iniziata la sorveglianza, passando dal 25% del 2003 al 41% del 2011. Stesso trend ha seguito la resistenza alle cefalosporine di terza generazione, che è passata dal 6% al 20%.

Fermo restando dunque gli indiscussi benefici che l'introduzione dell'antibiotico ha determinato nella storia della Medicina, va osservato che lo stesso Pasteur – chimico e ricercatore che descrisse la maggior parte dei “germi”, definendone il ruolo nell'insorgenza di numerose malattie - disse al termine della sua carriera: il batterio non è nulla, ciò che conta è il terreno, a significare che perché il batterio o virus prenda il sopravvento e quindi da saprofita diventi patogeno dando origine alla malattia, bisogna che sconfigga le normali e potenti difese del terreno, cioè dell'organismo.
Bisogna, in sostanza, tenere alte le nostre naturali difese corporee, il nostro sistema immunitario, il nostro “terreno” appunto.

L'Osteopatia si occupa del “terreno”.

Leggi anche

Prodotti Correlati



Presente in Discipline Complementari, Intossicazioni | Commenti (0) | Scrivi | Segnala ad un amico Invia ad un amico | Stampa
Tags: antibioticiFarmaciomsresistenza

Scrivi un commento


scegli la scuola giusta per te

Se siete seri, siete bloccati. L’umorismo è la via più rapida per invertire questo processo. Se potete ridere di una cosa, potete anche cambiarla
Richard Bandler

NEWSLETTER

Tutte le novità, le promozioni, news, aggiornamenti nella tua casella e-mail

Promozioni in corso

Guarda tutte le offerte