10 Utenti Online
Iscriviti alla newsletter

Tuttosteopatia.it è in rete con il sito francese e tedesco sull'osteopatia.
Non troverete la traduzione ma il collegamento al portale osteopathia-france.net e osteokompass.de

osteopathie france osteokompass
Carrello

Cerca

Blog

Archivio Post

Ultimi Post Inseriti

Post più letti

Ultimi Post Commentati

"Capo Verde Health Project": l'esperienza dei volontari in Africa per la 1^ missione guidata dall'osteopata De Medici

Venerdì 6 Dicembre 2013#11:38 | pubblicato da: Adriana Quacquarelli | 2 commenti

Ad un anno dalla prima esperienza di volontariato a Sal, l'osteopata Simone De Medici ha dato il via al progetto no profit Capo Verde Health Project, fondato e organizzato da NOHA – Network Organization & Health Association di cui De Medici è presidente, in collaborazione con SIMOP (Società Italiana Medicina Osteopatica Pediatrica).

Si è conclusa da poco, questo novembre, la prima spedizione ufficiale: “una fantastica occasione che mi ha concesso la fortuna di incontrare delle persone speciali – racconta De Medici e di strutturare grazie a loro un team strepitoso, veramente sotto ogni punto di vista, umano e professionale. Si è creata da subito un’alchimia tra di noi difficile da tradurre in parole, ma che ci ha permesso nonostante alcune difficoltà tecniche di realizzare tutti gli obiettivi che mi ero prefissato”.

main

Screening nelle scuole, visite, trattamenti, lavoro in ospedale e workshop sono state le attività svolte sul campo da un team composto da 9 persone tra medici (il dentista Filippo Castelli, il chirurgo Marlene Alberti) osteopati (Simone De Medici, Raffaella Sala, Michael Vittoria e Giorgio Antonacci), fisioterapisti (Federica Fumagalli e Federica Lira) e l'assistente Tatiana Pepe “che – spiega l'osteopata – mi hanno permesso di vivere una vera sinergia tra le varie professioni, collaborando in modo molto affiatato in una situazione del genere, in cui tutti si aiutano in qualche modo l’uno con l’altro dando luogo ad uno scambio pazzesco”.

Ricco il programma settimanale, che ha previsto Screening e visite per il reclutamento nelle scuole nei primi due giorni, insieme al Tour e accoglienza da parte del personale sanitario locale all'ospedale di Espargos. Il 3° giorno si è svolto all'insegna del lavoro nel reparto di riabilitazione nell'ambulatorio medico, mentre nel pomeriggio i militari e le associazioni hanno allestito due tendoni nelle favelas consentendo al gruppo di visitare e trattare circa 500 persone.

La missione è seguita nel reparto di riabilitazione insieme alla fisioterapista locale, e poi con l'inaugurazione della base logistica “Center of Pediatric Osteopathy and Medical Care” – no profit project - all'interno della scuola di ASSOCIACAO DE MAES DA MURDEIRA, che si trova a Murdeira, un'altra località dell'isola.

Largo spazio è stato dato anche a 2 Workshop: uno per gestanti, tenuto al VerdeFam, in cui sono stati affrontati sia gli aspetti fisiologici della gravidanza che la preparazione al parto;
l'altro tenuto nell'Ospedale per insegnanti delle scuole materne ed educazione alimentare, in cui si sono affrontati temi afferenti gli elementi di primo soccorso, igiene dentale finalizzata alla prevenzione, educazione posturale.
Contemporaneamente è stata organizzata giornata di scuola calcio (in collaborazione con Brescia Calcio Femminile) per i bimbi provenienti dalle situazioni più disagiate.

Nei programmi del Network Organization & Health Association c'è quello di ampliare le spedizioni per Capo Verde, che - come ci anticipa il presidente del NOHA - potrebbero quindi ripetersi più volte durante l'anno, in diversi moduli e anche in altre zone difficili dell'Africa. "Non vediamo l’ora di tornare, rivedere cosa ha prodotto il nostro piccolo contributo anche perché – ci confida infatti De Medici – nonostante credo che il desiderio di solidarietà sia presente in molti di noi, probabilmente siamo tanto assorbiti da svariati fattori contaminanti, dettati dal ritmo e dalle esigenze della nostra società, che a volte sono indispensabili gli stimoli giusti e le occasioni adatte per poterlo ascoltare”.

Chiunque volesse sapere di più su queste spedizioni può visitare la pagina Facebook: NOHA, o inviare una mail: simonedemedici@alice.it

NOHA – Network Organization & Health Association ringrazia per l'accoglienza, il grande entusiasmo ed il lavoro logistico svolto a supporto del “Capo Verde Health Project”:
- ICCA - Instituto Cabo-verdiano da Criança e do Adolescente – Delegada do ICCA no Sal  Vanusa Coelho Dos Santos Ribeiro;
- Olavo Da Luz  di VerdeFam;
- Câmara Municipal do Sal (Comune), Judite Santos (Assessora Gabinete de Apoio ao Presidente);
- Centro Comunitario Cha Matias;
- ASSOCIACAO DE MAES DA MURDEIRA (membro fondatore Paola Grassi).

Leggi anche

 

Gallery Capo Verde Health Project



Presente in Osteopatia, Varie sull'Osteopatia | Commenti (2) | Scrivi | Segnala ad un amico Invia ad un amico | Stampa
Tags: Capo Verde Health ProjectOsteopatiosteopatia in africavolontariato

I vostri commenti (2 Commenti)

  • Scritto da: laura
    Data: 16 Dicembre 2013 alle 00:32

    splendidi!

  • Scritto da: Vittorio
    Data: 19 Dicembre 2013 alle 20:03

    Bravi, è di queste persone che ha bisogno l'Osteopatia in Italia, Vi ammiro tantissimo !!!

Scrivi un commento


scegli la scuola giusta per te

L'ottimista proclama che viviamo nel migliore dei mondi possibili. Il pessimista teme che sia vero.
James Branch Cabell

NEWSLETTER

Tutte le novità, le promozioni, news, aggiornamenti nella tua casella e-mail

Promozioni in corso

Guarda tutte le offerte