21 Utenti Online
Iscriviti alla newsletter

Tuttosteopatia.it è in rete con il sito francese e tedesco sull'osteopatia.
Non troverete la traduzione ma il collegamento al portale osteopathia-france.net e osteokompass.de

osteopathie france osteokompass
Carrello

Cerca

Blog

Archivio Post

Ultimi Post Inseriti

Post più letti

Ultimi Post Commentati

Addominali: ecco gli esercizi giusti

Giovedì 23 Settembre 2010#14:52 | pubblicato da: Massimo Valente | 17 commenti

Still diceva: “l’Osteopatia è: anatomia, sempre anatomia, ancora anatomia”.
Questo è anche uno degli obiettivi di questo sito: aiutarvi a conoscere l’anatomia del vostro corpo.
Anche per gli esercizi per addominali vogliamo partire dalla conoscenza dei muscoli:

Muscolo obliquo interno Muscolo obliquo interno

 

Muscolo obliquo esterno Muscolo obliquo esterno

 

Muscolo retto dell'addome Muscolo retto dell'addome

 

Muscolo trasverso dell'addome Muscolo trasverso dell'addome

 

Tutti gli esercizi di potenziamento muscolare consistono nell'avvicinare l'inserzione all'origine o l'origine all'inserzione.

Come potete notare dalle immagini, nessuno dei muscoli addominali si inserisce negli arti inferiori, ma sul legamento inguinale e sul pube. Pertanto gli esercizi che coinvolgono gli arti inferiori non solo non interessano direttamente i muscoli addominali, ma esercitano una trazione sulla colonna lombare perché coinvolgono un altro muscolo: lo psoas iliaco che ha origine sulla colonna vertebrale e inserzione sull'arto inferiore.

 

Psoas iliaco Psoas iliaco

 

Pertanto se volete allenare il  retto addominale, gli esercizi corretti sono solo due (video in fondo alla pagina)
Attenzione: se vi propongono esercizi diversi vi troverete di fronte a due possibilità: o l’istruttore ignora l’anatomia, oppure vi stanno facendo allenare muscoli diversi come lo psoas iliaco che certamente non ha bisogno di essere allenato.



Presente in Consigli dell'osteopata | Commenti (17) | Scrivi | Segnala ad un amico Invia ad un amico | Stampa
Tags:

I vostri commenti (17 Commenti)

  • Scritto da: Emiliano
    Data: 27 Settembre 2010 alle 14:17

    Anatomié,Anatomié,Anatomiè....anche in palestra....

  • Scritto da: GIOVANNI
    Data: 27 Settembre 2010 alle 14:54

    CON QUESTI ESERCIZI SI METTE IN INSUFFICIENZA MECCANICA LO PSOAS, MA SI CONTRAE SEMPRE. GLI ADDOMINALI SI ALLENANO A RESPIRARE. IL DISCORSO PORTA LONTANO PER CHIARIMENTI SONO A VOSTRA DISPOSIZIONE

  • Scritto da: stefano pasotti
    Data: 27 Settembre 2010 alle 21:34

    un articoletto interessante
    http://www.stefanopasotti.it/addominali-si-addominali-no/

  • Scritto da: stefano pasotti
    Data: 27 Settembre 2010 alle 21:35

    ....e un altro che si collega molto bene

    http://www.stefanopasotti.it/glutei-tonici-significa-avere-bella-schiena/

  • Scritto da: Enrico
    Data: 28 Settembre 2010 alle 07:50

    Gli addominali si allenano con la respirazione? interessante. Avresti qlc da girarmi in proposito? sonagot@libero.it grazie Enrico

  • Scritto da: nicola
    Data: 28 Settembre 2010 alle 11:03

    Il problema dello psoas sono gli estremismi non tanto gli esercizi. Se si allena in maniera equilibrata ogni catena muscolare, se si è mentalmente collegati col proprio corpo pittosto che con le proprie fisse ed illusioni (personali irrealtà), complementando allenamenti pesanti con pratiche "dolci", i giusti tempi di riposo e rigenerazione per non parlare delle posizioni quotidiane di lavoro...penso lo psoas sarà lieto di partecipare...anzicchè essere messo alla gogna.

  • Scritto da: Simone
    Data: 28 Settembre 2010 alle 12:55

    anche io sarei interessato ad altri articoli o materiale simile.
    Se potete e volete girarmi quello che avete vi ringrazio.

    colombini.simone@libero.it

  • Scritto da: GIOVANNI
    Data: 2 Ottobre 2010 alle 21:07

    in risposta a Nicola, non si può più parlare di catene muscolari ma di sistemi fasciali che sono interconnessi.

  • Scritto da: Admin
    Data: 28 Ottobre 2010 alle 07:56

    Ciao Giovanni,
    ci piacerebbe che approfondissi questo argomento di interesse pubblico. Inviaci del materiale, degli articoli, noi provvederemo alla pubblicazione.
    Buona giornata a tutti

  • Scritto da: fabio
    Data: 2 Luglio 2012 alle 15:56

    cari colleghi, io non sono così drastico sulla scelta degli esercizi..anche muovere le gambe contribuisce a rendere più difficile l'esercizio perchè il peso delle gambe tende a far "spanciare" in fuori l'addome e con il tentativo di retrazione svolto dal paziente si realizza un ottimo lavoro per il trasverso ad esempio (che unito ad una bella espirazione diventa da 10 e lode!)..oppure svolgiamo alcuni esercizi simili su superfici instabili i pazienti si addestrano ancor di più all'utilizzo di tutta la muscolatura che da la stabilità al "core". e che problema è se utilizzo anche lo psoas? conoscete un gesto quotidiano in cui non lo usiamo? lo usiamo anche per stabilizzare la colonna lombare per il diaframma..se invece sovraccarico o stresso eccessivamente lo psoas in soggetti impreparati, posso creare grossi disagi, ma non è un problema di esercizio, ma di prescrizione..
    saluti

  • Scritto da: nicola
    Data: 21 Novembre 2012 alle 15:22

    Sono spiacente Giovanni che del mio intervento il tuo commento sia stato diretto solo ad una imperfezione di terminologia. Uno dei più grandi insegnanti che ho avuto ha detto: "notare solo quello che non va negli altri equivale ad accorgersi del tempo solo quando piove" :-)
    Il contenuto era ben altro e mi sarebbe piaciuto uno scambio approfondito, magari più etico che etimologico.

  • Scritto da: Matteo
    Data: 2 Giugno 2013 alle 14:16

    Complimenti Nicola

  • Scritto da: Gio Ametrano
    Data: 26 Maggio 2014 alle 07:12

    Leggendo questi commenti è facile dedurre perchè molte persone vengono in palestra con le idee confuse da medici o fisioterapisti infarinati da teorie universitarie.

  • Scritto da: Ernesto Benussi
    Data: 6 Ottobre 2014 alle 17:24

    Sarebbe bello vedere il video,che però non c'è

  • Scritto da: Admin
    Data: 7 Ottobre 2014 alle 11:12

    Certo che c'è il video, in fondo all'articolo.

  • Scritto da: Erik
    Data: 21 Dicembre 2014 alle 21:16

    Confermo che il video non c'è

  • Scritto da: Admin
    Data: 12 Gennaio 2015 alle 09:18

    Navigando con Chromew non c'è alcun problema e i video si vedono bene, bisognerebbe aggiornare firefox nel caso navigaste con questo browser.

  • Scritto da: Ernesto Benussi
    Data: 12 Gennaio 2015 alle 15:16

    Non avrò sto Firefox,ma continuo a non vedere niente di niente

Scrivi un commento


scegli la scuola giusta per te

Essere toccato e accarezzato, essere massaggiato è nutrimento per il bambino. Cibo necessario come i minerali, le vitamine e le proteine.
Frederick Leboyer

NEWSLETTER

Tutte le novità, le promozioni, news, aggiornamenti nella tua casella e-mail

Promozioni in corso

Guarda tutte le offerte