13 Utenti Online
Iscriviti alla newsletter

Tuttosteopatia.it è in rete con il sito francese e tedesco sull'osteopatia.
Non troverete la traduzione ma il collegamento al portale osteopathia-france.net e osteokompass.de

osteopathie france osteokompass
Carrello

Cerca

Blog

Archivio Post

Ultimi Post Inseriti

Post più letti

Ultimi Post Commentati

Paola Sciomachen audìta alla Camera dei Deputati per il riconoscimento dell'Osteopatia

Mercoledì 19 Ottobre 2016#15:27 | pubblicato da: La Redazione | 2 commenti

Si è appena conclusa nella Sala del Mappamondo a Palazzo Montecitorio l'audizione del presidente del ROI, Paola Sciomachen in Commissione Affari sociali, nell'ambito dell'esame del disegno di legge C. 3868 Governo, approvato dal Senato, recante "Deleghe al Governo in materia di sperimentazione clinica di medicinali, nonché disposizioni per l'aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza, per il riordino delle professioni sanitarie e per la dirigenza sanitaria del Ministero della salute".

Particolare attenzione è stata posta sull'importanza, sostenuta dal ROI, della formulazione dell'art. 4 del ddl 1324 - ora in discussione alla Camera dei Deputati - che tutela il cittadino e si muove in linea con paesi comunitari nel riconoscere l'osteopatia come professione autonoma, per l'esercizio della quale sia necessario un percorso di studi che abiliti alla professione come una laurea o titolo equipollente.

“L'osteopatia nasce infatti come professione autonoma sin da 1897 negli Stati Uniti, con un percorso formativo interamente dedicato – spiega Sciomachen -; è un sistema di cura e prevenzione basata su un intervento manuale così come stabilito dai Benchmarks OMS e dalle linee guida del Trattamento Manipolativo Osteopatico sulla Lombalgia del 2010 e successive revisioni del 2016. Compito dell'osteopata è ricercare la salute globale del paziente; cercare la disfunzione somatica (termine tipico di questa professione) e trattarla con tecniche specifiche”.

Paola Sciomachen ha colto l'occasione per sottolineare al Presidente XII commissione della Camera dei Deputati Mario Marazziti ed ai presenti in aula, il grande consenso guadagnato dall'Osteopatia in Europa negli ultimi 50 anni e da trent'anni a questa parte anche in Italia, dove si è fortemente radicata “occupando un suo spazio specifico – spiega il presidente ROI - che non è quello della medicina ma quello delle problematiche disfunzionali: riduzione e perdita di mobilità che talvolta anticipano situazioni di malattia”.

Parallelamente al successo osteopatico sui pazienti è cresciuta anche la ricerca scientifica di cui Sciomachen ha consegnato i numeri: "8500 lavori indicizzati su Pubmed, di cui il 50 per cento negli ultimi 10 anni e il 2 per cento da soci ROI".

Quella di oggi è stata dunque un'occasione importante per ribadire quanto sia necessario tutelare il paziente a fronte di una professione che di fatto esiste ed è fortemente radicata sul tessuto sociale italiano oltre che europeo, attraverso una normativa uniforme nei paesi europei che stabilisca alta qualità per la pratica clinica, per la sicurezza e per la deontologia.

Ci auguriamo che l'Italia presto si adegui a quanto accade nel mondo e questa legge è l'occasione giusta per il bene della salute dei cittadini.



Presente in Osteopatia, Riconoscimento dell'Osteopatia | Commenti (2) | Scrivi | Segnala ad un amico Invia ad un amico | Stampa
Tags:

I vostri commenti (2 Commenti)

  • Scritto da: Catia Naldini
    Data: 2 Novembre 2016 alle 11:49

    spero proprio che l'osteopatia venga riconosciuta come pratica medica. Affetta da età giovanile da discopatie e lombalgie ho provato tutte le pratiche fino a che a 43 anni sono arrivata alla riduzione di tutti i movimenti fino alla perdita di mobilità , dopo due anni di immobilità ho iniziato ad andare da un bravo osteopata che lentamente mi ha fatto recuperare segnale fino ad arrivare alla completa riabilitazione. Ho 53 anni, 10 anni fa credevo che la mia vita fosse finita , grazie all'osteopatia (e basta!) posso svolgere una vita normale. osteopatia è salute fisica e mentale ! Catia Naldini San Giovanni Valdarno Arezzo

  • Scritto da: milvia
    Data: 7 Novembre 2016 alle 15:00

    L'osteopata appartiene di diritto ad entrare di peso accanto alla medicina tradizionale.
    Perché l'osteopata previene
    e si sa meglio prevenire che curare.
    Io mi sono curata per 15 anni da un eccezionale osteopata e mi ha permesso di non finire fuori di testa quando lottavo fra lavoro, mobbing e malattie di famigliari. Senza ricorrere a psicofarmaci.

Scrivi un commento


scegli la scuola giusta per te

A essere giovani s'impara da vecchi.
Proverbio cinese

NEWSLETTER

Tutte le novità, le promozioni, news, aggiornamenti nella tua casella e-mail

Promozioni in corso

Guarda tutte le offerte