19 Utenti Online
Iscriviti alla newsletter

Tuttosteopatia.it è in rete con il sito francese e tedesco sull'osteopatia.
Non troverete la traduzione ma il collegamento al portale osteopathia-france.net e osteokompass.de

osteopathie france osteokompass
Carrello

Cerca

Blog

Archivio Post

Ultimi Post Inseriti

Post più letti

Ultimi Post Commentati

Perdiamo un altro pezzo della storia dell'Osteopatia italiana: Nando Odorisio

Mercoledì 17 Febbraio 2016#14:52 | pubblicato da: Carmine Castagna | 18 commenti

Per scrivere la storia di Nando Odorisio e dare un'idea di chi è e cosa ha fatto si dovrebbero avere a
disposizione più di un migliaio di pagine almeno, verrebbe fuori una trilogia dell'Osteopatia e ci sarebbe ancora spazio per il prequel (antefatto) e il sequel (seguito).

Praticamente Lui c'è stato sempre, da quando i primi osteopati d'oltralpe o dai Paesi Bassi la fecero conoscere ai primi Italiani. Lui è uno di quei primi italiani. Ha contribuito in maniera strutturata, e oserei dire istituzionale, alla creazione di un percorso formativo osteopatico, e da più di trent'anni dirige e organizza questa formazione. Oltre a questo è promotore silenzioso del riconoscimento dell'Osteopatia sin dalla fondazione del Registro degli Osteopati d'Italia con il quale ha collaborato sin dalla prima riunione.
Ha contribuito alla creazione della Commissione Didattica di cui è membro di fatto dall'alba dei tempi Osteopatici. È un pioniere, un innovatore, un “Matto Notevole” come pochi altri ce ne sono. Ma soprattutto è Uomo di grandi principi, consigliere saggio, fermo ma sempre cordiale.

Ho avuto l'onore di ricevere alcuni commenti di colleghi ed una costante che riportano tutti è l'ammirazione per la sua pacatezza e la sua eleganza nel far valere le sue opinioni sempre in modo rispettoso e corretto. Anche quando i toni tendevano a scaldarsi, lui da veterano del campo sapeva sempre riportare la giusta forma. Non ha mai esitato però ad essere dirompente e rivoluzionario quando ha visto stagnare situazioni non chiare o quando venivano prese decisioni che non fossero nell'interesse dell’Osteopatia: l'ho visto lottare come fanno i veri guerrieri.

Non si è mai concesso ad egoismi, non ha mai svenduto i suoi princìpi e i suoi valori ed è sempre stato coeso e fedele ai suoi più stretti “Fratelli Osteopati”. Ha sempre appoggiato le scelte più difficili e faticose, quelle più dure da digerire, quelle d'avanguardia, quelle scelte che sanno fare solo gli Uomini e le Donne che ambiscono a lasciare piuttosto che a prendere.

Come i veri pionieri apre la pista laddove pista non c'è, sa vedere oltre l'ombra, oltre il buio perché non guarda con gli occhi ma con il cuore, perché con il cuore sceglie la via, il pioniere coraggioso. È Fratello ed è Padre fondatore di una famiglia che è quella degli Osteopati d'Italia, nata con l'Istituto Italiano di Osteopatia è cresciuta con Istituto Superiore di Osteopatia e con tanti altri nomi di scuole e di studenti, più di 1000, che grazie ai suoi insegnamenti e alla sua guida hanno potuto veder realizzato il sogno e l'ambizione, essere Osteopati.

Nando Odorisio, Medico Radiologo ed Osteopata Honoris Causa, La sua storia siamo noi, se non l'hai conosciuto non preoccuparti, stai camminando sul sentiero che ha aperto per te, per noi.

Ciao NanDO



Presente in Osteopatia, Storia dell'Osteopatia | Commenti (18) | Scrivi | Segnala ad un amico Invia ad un amico | Stampa
Tags:

I vostri commenti (18 Commenti)

  • Scritto da: Nino Laurenziello
    Data: 18 Febbraio 2016 alle 05:05

    Uomo silenzioso, ma giusto. Fermo,tenace con principi saldi. Grazie a lui abbiamo potuto conoscere la vera struttura dell'osteopatia, quella che viene dagli albori, dalla fine dell'800. Grazie

  • Scritto da: Fausto Spaziante
    Data: 18 Febbraio 2016 alle 14:01

    Ciao Nando, non dimenticherò mai il tuo discorso conclusivo alla consegna dei diplomi e porterò sempre con me la tua gentilezza e ironia. La tua passione per l'Osteopatia è stata un esempio per tutti quelli che ti hanno conosciuto.
    Grazie di cuore...

  • Scritto da: Luciano Maschietti
    Data: 18 Febbraio 2016 alle 15:19

    Ci eravamo visti l'ultima volta a Cadenet, al funerale di Maurice Audouard,e con la tua solita discrezione hai portato il saluto dei tanti osteopati che hai formato, dimostrando, come sempre hai fatto, il tuo rispetto per i valori e per gli altri.Spero che i tuoi discepoli abbiano preso dai tuoi insegnamenti l'amore per la Vera Osteopatia e l'Onestà con cui va somministrata.

  • Scritto da: Susanna Zanon
    Data: 18 Febbraio 2016 alle 18:59

    Caro Nando mi rimarrà sempre il ricordo di quella sera che ti unisti a tutti noi del 6 anno per festeggiare in allegria la fine della scuola. Sapevi essere oltre che un eccellente insegnante, un grande UOMO: Grazie con tanto affetto Susanna Zanon

  • Scritto da: Mauro Longobardi
    Data: 18 Febbraio 2016 alle 20:15

    Chiunque abbia conosciuto Nando non poteva non apprezzare la sua pacatezza. La sua eleganza. La sua fermezza.
    Non posso dire di essere stato un suo amico ma l’ho conosciuto bene, ormai 25 anni fa e con lui mi sono confrontato molte volte. Mai uno screzio, mai un diverbio: sempre un sano confronto. Spesso le scelte condivise sono state su indirizzi fondamentali dati alla formazione e su decisioni cruciali che hanno segnato lo sviluppo e la diffusione dell’osteopatia italiana. Le nostre scuole hanno per anni lavorato in una sorta di gemellaggio e di contratto mai scritto.
    Aver vissuto al suo fianco quest’ultimo maledetto e tragico lunedì mi ha francamente sconvolto ed ha riaperto in me una ferita ancora troppo recente e lungi dall’essere guarita. La recente perdita del nostro direttore, di Maurice. Oltre a condividere il dolore dei suoi cari comprendo perfettamente anche il senso di vuoto e di smarrimento che pervade i suoi colleghi, i suoi studenti.
    Persone come Nando, come Maurice, hanno rappresentato per tutti noi quanto di meglio si possa immaginare per la direzione di una scuola che voglia formare i futuri osteopati su valori di competenza (ragazzi non deludete i vostri insegnanti e soprattutto non deludete voi stessi), di semplicità (la semplicità dei grandi, la naturalezza), di rispetto (rispetto degli studenti per gli insegnanti, rispetto degli insegnanti per gli studenti, e rispetto soprattutto per i pazienti) e di passione (quella che aveva, che avevano, da più di 30 anni… una passione inossidabile, inesauribile).

    Facciamo tesoro degli insegnamenti di questi grandi padri dell’osteopatia italiana: facciamo anche di noi degli osteopati competenti, semplici, rispettosi ed appassionati.
    Io manterrò sempre nitido il ricordo di Nando. Determinato, elegante e sorridente.
    Ciao Nando.

  • Scritto da: Luigi CIULLO / DG I.E.M.O.
    Data: 19 Febbraio 2016 alle 17:57

    Con sincero cordoglio siamo vicini ai soci, ai colleghi e agli studenti tutti dell'Istituto ISO in Milano.

    In quanto medico votato all'osteopatia, Nando non rappresenta il passato, ma il futuro. Infatti, pochi come lui hanno saputo incarnare e interpretare il ruolo sanitario e l'interdisciplinarietà della nostra professione.

    Un amico solidale che ci ha sostenuto, verificando e apprezzando le nostre ragioni formali, mentre altri giudicavano e condannavano senza alcun elemento.
    Persona colta e di scienza, Nando non poteva essere tendenzioso, bensì capace di sostenere e interpretare adeguatamente il valore delle evidenze.

    Con lui abbiamo condiviso un sogno.
    Sono certo che la sua visione non svanirà e che chi lo ha conosciuto e apprezzato saprà continuare a percorrere la sua strada. Noi fra questi.

    Gigi

  • Scritto da: Alberto Alborghetti
    Data: 19 Febbraio 2016 alle 18:25

    Nonostante siano passati 15 anni dalla fine del 6° anno ho ancora un lucido ricordo di uno dei più grandi professori che ho mai avuto sia come insegnante che come persona!!
    Infinitamente grato!!
    Ciao Nando

  • Scritto da: Riccardo Baggiani
    Data: 19 Febbraio 2016 alle 18:34

    Ciao Nando,non finirò mai di ringraziarti per gli insegnamenti che mi hai dato come Professore e per le tue diagnosi che mi hai regalato come Medico-radiologo. E' stato per me un onore conoscerti. Ti ricorderò sempre con tanto affetto.

  • Scritto da: franco abriani
    Data: 19 Febbraio 2016 alle 19:28

    Apprendo con dolore della tua morte. E'stato un onore essere tuo allievo. Grazie
    Un abbraccio ai tuoi cari

  • Scritto da: Carola Castelli
    Data: 20 Febbraio 2016 alle 23:43

    Da quasi 10 anni, se guardo un esame strumentale, ho in mente le tue parole, ma anche la passione per l'insegnamento, la pazienza e l'educazione verso tutti.
    Grazie Nando !

  • Scritto da: Vincenzo Avarone
    Data: 21 Febbraio 2016 alle 18:56

    Caro Nando,
    proprio ventiquattro ore prima della tua scomparsa, abbiamo parlato della nostra osteopatia, della formazione accademica a livello Master, con quella passione che da sempre ti ha contraddistinto, una passione che è difficile trovare in un medico.
    Hai sempre dimostrato di tenere alla tua famiglia di osteopati, in modo spesso affettuoso, ti sei accostato a noi con una gentilezza amorevole, propria del buon padre di famiglia.
    La dedizione per anni al tuo lavoro di organizzatore delle lezioni, alla direzione dell’Istituto, alle tue lezioni di radiologia, ti portano ad essere un grande del mondo osteopatico e come dice Carmine, un pezzo di storia.
    Ma stai certo che rimarrai per sempre in mezzo a noi, il tuo spirito è con noi con la consapevolezza che continuerai a guidarci anche da lassù.
    Caro Nando voglio pensare che ci hai lasciato improvvisamente perché non hai saputo resistere di salire sul carro degli osteopati fondatori, condotto da Still e che, quel lunedì, è passato proprio sopra di voi e che solo tu hai scorto e preso al volo. Ora siedi con i più grandi osteopati al mondo che hanno gettato le basi dell’osteopatia.
    Grato di averti incontrato e aver collaborato con te, rimarrai per sempre nel mio cuore.
    Vincenzo

  • Scritto da: Di Mattia Caterina
    Data: 21 Febbraio 2016 alle 20:18

    Ciao Nando grazie

  • Scritto da: Terenzio Galleani
    Data: 22 Febbraio 2016 alle 12:43

    Ricordo con grande rispetto il mio professore Nando ed è stata una doccia gelata questa notizia ...".ricordo la sua gentilezza . in occasione degli Europei di Basket a Pescara mi aggevoloina MMN per una atleta italiana.."Ciao Nando un abbrraccio alla tua famiglia.
    Terenzio

  • Scritto da: La Fleur Stefano
    Data: 22 Febbraio 2016 alle 14:15

    Se la radiologia non è più una materia oscura è grazie al tuo paziente insegnamento..e non solo..per me è un onore avere la tua firma sul mio diploma di Osteopata.. R.i.p.

  • Scritto da: Massimo Carlan
    Data: 22 Febbraio 2016 alle 23:59

    Continuerò ad essere

    Domani,
    continuerò ad essere.
    Ma dovrai essere molto attento per vedermi.
    Sarò un fiore o una foglia.
    Sarò in quelle forme e ti manderò un saluto.
    Se sarai abbastanza consapevole,
    mi riconoscerai,
    e potrai sorridermi.
    Ne sarò molto felice.

    Thich Nhat Hanh

    Caro Nando la forza della tua gentilezza è di grande ispirazione per tutti noi.
    Un abbraccio alla tua famiglia e ai tuoi amici più vicini.
    Massimo

  • Scritto da: Salvatore Pagano
    Data: 23 Febbraio 2016 alle 17:37

    E' stato un grande privilegio averti avuto come insegnante e come Direttore! Con affetto e stima Ciao Nando!

  • Scritto da: Cristina
    Data: 8 Marzo 2016 alle 11:46

    Ciao Nando, ti ho già salutato a Pescara, ma tra due giorni inizia un nuovo seminario senza di te ....la scuola è vuota ....tutto parla di te ......hai lasciato un vuoto incolmabile.
    Un giorno ci incontreremo nuovamente.
    La "tua" segretaria

  • Scritto da: Roberto Beretta
    Data: 11 Aprile 2016 alle 13:52

    Grazie per le lezioni che ci hai regalato, da studente mi hai lasciato un ottimo ricordo.
    Persona umile e generosa, corretta e mai sopra le righe.
    Grazie ancora.

Scrivi un commento


scegli la scuola giusta per te

L'intelligenza è la capacità di adattarsi al cambiamento
Stephen Hawking

NEWSLETTER

Tutte le novità, le promozioni, news, aggiornamenti nella tua casella e-mail

Promozioni in corso

Guarda tutte le offerte