17 Utenti Online
Iscriviti alla newsletter

Tuttosteopatia.it è in rete con il sito francese e tedesco sull'osteopatia.
Non troverete la traduzione ma il collegamento al portale osteopathia-france.net e osteokompass.de

osteopathie france osteokompass
Carrello

Cerca

Blog

Archivio Post

Ultimi Post Inseriti

Post più letti

Ultimi Post Commentati

Omaggio a Still: la ricerca di Jason Huxton

Lunedì 20 Giugno 2011#15:36 | pubblicato da: La Redazione | un commento

A.T. Still, 22 giugno 1874:
Come un colpo di sole la verità intera albeggiò nella mia mente, ho visto una piccola luce nell'orizzonte della verità, in pratica ho issato la bandiera dell'Osteopatia.

"Sono molte le relazioni ancora esistenti riguardo la 'scoperta' dell’Osteopatia da parte del Dr. Still - si legge nella ricerca presentata al Congresso di Firenze da Jason Huxton, direttore del Museo di Medicina Osteopatica di Kirksville - e il numero di queste può essere sorprendente fino a che non si riflette che non era una singola scoperta, ma una lunga serie di scoperte nel tempo; un lento accumularsi di incidenti fino ad una data precisa, quando tutti sono stati visti per la prima volta in un’unica prospettiva, rivelandone così l’importanza". main

Ed è proprio un incidente avvenuto nel 1838 a segnare l’inizio dell’Osteopatia, fondata da A.T. Still il 22 giugno del lontano 1874 negli Stati Uniti. A raccontarlo è lo stesso Still nella sua Autobiografia edita da Castello Editore, in cui scrive: “iniziai presto a odiare i medicinali. Un giorno, quando avevo circa dieci anni, mi venne il mal di testa. Misi una corda di mio padre fra due alberi in modo da formare un’altalena; ma la testa mi faceva troppo male perché potessi gradire dondolarmi, così lasciai cadere la corda fino a circa otto o dieci pollici da terra, ci misi sopra l’estremità di una coperta emi sdraiai per terra utilizzando l’altalena come fosse un cuscino ondeggiante (…). Nel giro di poco tempo mi addormentai: mi alzai dopo non molto e il mal di testa era scomparso”.
Alla base di questa accidentale scoperta, il caso, e la completa assenza di conoscenze di anatomia che però sottacevano una verità che Still avrebbe scoperto qualche anno più tardi. “Applicai questo trattamento per vent’anni – scrive Still nell’Autobiografia – prima che il cuneo della ragione raggiungesse il mio cervello e capissi di aver sospeso l’attività dei grandi nervi occipitali, armonizzando il flusso di sangue arterioso diretto a e attraverso le vene”.

Questo è solo un aneddoto tra i tanti raccontati da Still nella sua Autobiografia e ripresi in nella ricerca condotta da Jason Huxton e presentata a Firenze, al Congresso Internazionale di Medicina Osteopatiaca Verso un'integrazione fra Medicine.

"Il più grande studio dell’uomo è l’uomo". Questo l'assunto base di Still, quindi il fulcro del pensiero osteopatico. Lo studio condotto da Huxton ha tracciato la storia dell'Osteopatia sin dagli esordi, ricostruita attraverso i documenti lasciati da Still, i suoi appunti, così come attraverso articoli di giornale o testimonianze lasciate da altri, come per esempio da Ernest E. Tucker, amico e collelga di Still, di cui ha registrato una serie di conversazioni in cui spiegava l’evoluzione degli eventi che lo portarono alla scoperta della medicina osteopatica.
Così, "il giorno 22 giugno 1874 - si legge nella relazione di Huxton - dopo 19 anni di fedele studio e sperimentazione, la piena e brillante luce della sua nuova filosofia sembrava cadere improvvisamente su di lui, e vide e capì per la prima volta la straordinaria legge dei rimedi naturali. Il fantastico sistema di Osteopatia gli sembrava perfettamente chiaro, ed ha capito poi la ragione dei suoi successi passati".

Scarica la relazione completa di Jason Huxton

Leggi la Storia dell'Osteopatia




Presente in Storia dell'Osteopatia | Commenti (1) | Scrivi | Segnala ad un amico Invia ad un amico | Stampa
Tags: autobiografiajason huxtonStill

I vostri commenti (Un Commento)

  • Scritto da: sieva
    Data: 3 Luglio 2011 alle 18:14

    trovo sempre molto affascinante leggere la storia di quando Still ebbe le sue prime intuizioni... prossimamente magari farò un bel viaggio...

Scrivi un commento


scegli la scuola giusta per te

Un uomo chiese ad un altro alla morte di un amico comune - Quanto ha lasciato? E l'altro - Tutto.
Stephen R. Covey

NEWSLETTER

Tutte le novità, le promozioni, news, aggiornamenti nella tua casella e-mail

Promozioni in corso

Guarda tutte le offerte