21 Utenti Online
Iscriviti alla newsletter

Tuttosteopatia.it è in rete con il sito francese e tedesco sull'osteopatia.
Non troverete la traduzione ma il collegamento al portale osteopathia-france.net e osteokompass.de

osteopathie france osteokompass
Carrello

Cerca

Forum | Chiedi all'osteopata

 
Regolamento " Registrati Ciao Ospite. Registrati per accedere a tutti i servizi

Deficit erettivo dopo manovra osteopatica all'osso sacro/coccige

Tags:
Aggiungi una risposta
AutoreMessaggio

Roberto De Mauro

Salve,
ho da qualche anno un problema di prostatite cronica non batterica con bruciori durante la minzione e dopo l'ejaculazione. Dopo tantissimi consulti sono arrivato alla conclusione che il mio era un problema posturale/muscolare unito a problemi gastrointestinali.

Da qualche mese seguo una dieta particolare, traendo molto giovamento e mi incontro settimanalmente con una Kinesioterapista specializzata in problemi pelvici. Ho risolto il mio problema al 90% e ne ero molto soddisfatto!

Qualche settimana fa ho visto un osteopata per coadiuvare i trattamenti della kinesioterapista e non so per quale ragione, mi ha trattato l'osso sacro/coccige senza prima avvertirmi o spiegarmi quale tecnica stesse utilizzando. 
Da premettere che è vero che ho problemi di schiena e tensione muscolare in quel punto ma se devo essere onesto del tutto sopportabili, non mi lamentavo di quel punto. Ad ogni modo il trattamento (esterno) è stato molto doloroso.

Sono stato privo di forze per almeno due giorni con dolori al Sacro/coccige, mi è stato detto che è normale. Dopo qualche giorno mi rendo conto toccando la zona tra sacro e ano e perineale che (quello che io credo fosse) il mio coccige non è più lì dove è stato per 30 anni! Prima sentivo la presenza dell'osso molto vicino all'ano, adesso non c'è più..cioè l'unico osso in zona che tocco è molto più in alto ed esteriore.

Sono tornato per chiedere spiegazioni e mi ha detto che lui non mi ha toccato per nulla il coccige ma il Sacro..ok ma a me pareva il coccige e ad ogni modo....dov'è? Mi controlla e mi dice che è tutto in regola, è solo una mia impressione, torno a casa ancora più perplesso.

Dal momento del trattamento non avendo più la presenza di quell'osso vicino all'ano/retto/perineo e avendo spesso dolori al coccige (che prima non avevo) ho una incredibile mancanza di forza e sopratutto difficoltà di erezione con sporadico dolore alla base ad entrambi i lati del pene.

Ammetto che i bruciori/dolori dovuti alla prostatite sono diminuiti, la minzione è molto più "scorrevole" e senza bruciore e tutta la zona anale/perineale/testicolare è molto rilassata, i muscoli sono molto morbidi quando in precedenza era tutto molto teso.

Durante la defecazione, prima sentivo forte la presenza di tale osso ma adesso non è più li, non capisco, ho provato manualmente a capire cosa potrebbe essere successo ma non capisco, come può un osso "scomparire"? 

Questa faccenda mi sta molto preoccupando, mi viene difficile raggiungere l'erezione, ho molto meno stimolo sessuale, subito dopo l'ejaculazione perdo l'erezione istantaneamente. Ultimamente ho perso quasi del tutto ogni desiderio sessuale!
L'unico momento quando ho un lieve incremento dello stimolo sessuale è poco prima della defecazione ovvero quando l'ano/retto/perineo sono tesi, non so come spiegarlo chiaramente.

Cosa dovrei fare? Ho chiesto spiegazioni per la seconda volta e mi è stato ripetuto che è tutto in regola, ma conosco il mio corpo, manca qualcosa che ho sentito per 30 anni! 

Ho paura a farmi ritoccare da questo signore e sono DECISAMENTE molto preoccupato, secondo voi si potrebbe risolvere rimettendo l'osso in posizione?

Sono disperato.
Pubblicato il 6 Agosto 2013 alle 05:59 - Rispondi
Massimo Valente
Massimo Valente

Ciao Roberto,
quello che manca nella tua descrizione sono i tempi. Per cogliere a pieno i benefici della seduta osteopatica che il collega ti ha fatto devi aspettare almeno 15 giorni. Ti voglio subito tranquillizzare che l'osso non è scomparso, semplicemente non è più bloccato in un'unica posizione; il fatto che non lo percepisci è un buon segno. Immagino che il collega abbia ridato al coccige e al sacro la sua mobilità e questo può aver prodotto degli adattamenti dei muscoli della zona con le conseguenze che stai avendo in questo momento e che il corpo saprà riequilibrare. Se ciò non dovesse accadere in tempi accettabili torna con fiducia dal suo osteopata e vedrai che sarà in grado di aiutarti ulteriormente.

 

Pubblicato il 6 Agosto 2013 alle 12:37 - Rispondi

Roberto De Mauro

Calve, grazie per la risposta. È passato circa un mese e mezzo dalla seduta. Nella prima settimana mi sono sentito stranissimo ma ho pensato fosse normale. Adesso invece sono molto preoccpato, non percepisco alcuno stimolo e ho pochissimo desiderio sessuale. 

Quale sarebbe secondo voi una soluzione? L'osteopata mi disse che in caso avrebbe potuto rimettere il coggice in posizione tramite manovra interna, ho paura che le cose non torneranno più come prima...sono disperato! 

Pubblicato il 7 Agosto 2013 alle 12:31 - Rispondi

NEWSLETTER

Tutte le novità, le promozioni, news, aggiornamenti nella tua casella e-mail

Promozioni in corso

Guarda tutte le offerte