25 Utenti Online
Iscriviti alla newsletter

Tuttosteopatia.it è in rete con il sito francese e tedesco sull'osteopatia.
Non troverete la traduzione ma il collegamento al portale osteopathia-france.net e osteokompass.de

osteopathie france osteokompass
Carrello

Cerca

Forum | Chiedi all'osteopata

 
Regolamento " Registrati Ciao Ospite. Registrati per accedere a tutti i servizi

vaccini

Tags:
Aggiungi una risposta
AutoreMessaggio

Maria Fuochiciello

sono venuta a conoscenza purtroppo solo da poco dei danni gravissimi che causano i vaccini nei bambini, e ahimè, la mia bambina ne ha già fatti alcuni.

ho deciso insieme al mio partner di non farne altri, ma ora mi assale un grosso dubbio!!!ho già fatto molto danno alla mia piccolina???vi rego rispondetemi.

Maria

Pubblicato il 29 Agosto 2012 alle 22:26 - Rispondi

Michele Mannino
Buon giorno, sono un medico di Udine, di area fisiatrica ma mi occupo esclusivamente di medicina osteopatica da circa 15 anni e leggo solo oggi la sue righe di preoccupazione, come medico il mio credo nelle cure offerteVi è totale e come tale mi sento di dirLe di stare tranquilla; sui vaccini se ne sono dette troppe e spesso sono state accreditate tutte quelle "voci" che tecnicamente fanno parte della "medicina popolare" e che vengono classificate, sempre tecnicamente, "rumori". Con questo non voglio affatto screditare tali circolanti argomentazioni ma solo dare una mia visione professionale sul quanto, che sostanzialmente mi vede a sostenere sempre la fonte dell'informazione in termini di competenza e veridicità. I vaccini in alcuni casi possono essere pensati, semplificando e distorcendo la realtà, come una inoculazione inattiva della malattia, a seguito della quale comunque il sistema, in cui viene inoculata, risponde in sua difesa; ne scaturisce, come conseguenza immediata e a distanza, la possibilità del verificarsi di una modulata guidata sintomatologia che corrisponde alle caratteristiche cliniche della situazione che si verificherebbe in caso di contatto col batterio, virus o altro preso per via naturale. L'azione del medico è controllata e rientra più che abbondantemente e con un certificato margine di rischio, all'interno di quelle azioni terapeutiche che stimolano per rinforzare la crescita. Con questo non voglio confliggere con ampie fonti di ricerca sulla tossicità dei vaccini, sul rischio di inoculare la patologia, sulla loro natura chimica ecc, ecc ma solo ricordare che grazie ai vaccini l'uomo è sopravvissuto a ceppi batterici di potenza letale enorme, che è sempre fondamentale discriminare nella fonte di informazione e nel suo MOVENTE a divulgare scienza e che, questo un po' banalmente, a tutt'oggi i camppionamenti della ricerca sui bilanci dell'uso dei vaccini sono assolutamente positivi senza ombra di dubbio. Io le mie figlie le ho vaccinate, hanno 16 e 12 anni e sono due leoni; pur tuttavia mi aggiorno costantemente sulle novità terapeutiche e biologiche e non seguo con i paraocchi ciò che la medicina convenzionale mi propone costantemente, cerco però di avere sempre fonti di informazioni che non siano di parte e di pormi sempre dubbi, visto che nella vita l'unica cosa che non manca mai è l'errore. Spero di esserLe stato di aiuto e per qualsiasi cosa può scrivere. Cordiali saluti
Pubblicato il 3 Settembre 2012 alle 05:49 - Rispondi
Massimo Valente
Massimo Valente

Caro Michele,

ti invito a guardare con attenzione la sezione vaccini nel sottoportale pediatria all'interno di questo sito. In particolare i riferimenti alle ricerche scientifiche sui vaccini. Mi piacerebbe inoltre che tu leggessi i libri di Gava, potresti rivedere la tua posizione e scoprire che non si tratta di dicerie tutt'altro. Potresti scoprire che non sono stati i vaccini a sconfiggere le malattie e che non si tratta di distorcere la realtà ma di guardarla in faccia. Spero inoltre che non avrai la sfortuna di trattare i bambini con danni da vaccino (con sentenza passata in giudicato) perchè lì anche tu, come è successo a me, sarai costretto a approfondire la ricerca e scoprire un nuovo mondo.

Su tutti ti consiglio un sito : www.comilva.org

Alla signora Maria la invito anon preoccuparsi sono miglioni i bambini a cui vengono fatti i vaccini senza subire danni irreparabili. Se vuole essere più tranquilla può rivolgersi a un medico omeopata che si occupa di disintossicazioni.

Massimo

Pubblicato il 9 Settembre 2012 alle 18:51 - Rispondi

Michele Mannino

Caro Valente non vorrei apparir polemico ma sono abituato a conoscere tutto cio' di cui parlo, altrimenti la mia vita e la mia educazione mi hanno consegnato la facolta' di tacere. Ho cercato in maniera non estremamente pesante di rassicurare la Sig.ra, sempre convinto, e su questo potrei rigirare l'invito a seguire i dogmi di grandi premi Nobel sulla scienza, che purtroppo l'uomo ricade sempre nel problema di sotenere sempre una visione del mondo che e' la sua, scienziati non esonerati; stando cosi le cose chi fa ricerca impara ad ascoltare, ricercare, provare ma non imporre certezze ne a se ne agli altri, ed io, da 15 anni in questo mondo non me la sento di dare certezze a nessuno, se non quella del momento in cui vive; le dottrine vivono di ipotesi che spesso nascono dalla visione dello stesso ricercatore. In riferimento al salvare la vita e' logico che e' una semplificazione retorica e lo dice da chi con le proprie conoscenze mediche, alimentari, genetiche biologiche, farmaceutiche sta portando avanti un rabdosarcoma come se avessi l'infuenza, e neanche un moment. Non e' mia abitudine parlare di cio' che sconosco, l'intento era solo quello di far sapere alla Sig. che puo' star tranquilla e se ha bisogno mi sento pronto ad affrontare ogni domanda. grazie e ribadisco non ho un tono di polemica ma solo di amicale collaborazione e precisazione sulle tue argomentazioni. Buona serata 

Pubblicato il 9 Settembre 2012 alle 19:39 - Rispondi
Massimo Valente
Massimo Valente

Caro Michele condivido totalmente il tuo punto di vista e ti ringrazio tanto per aver partecipato a questa discussione. Chiedo scusa alla signora, a te e a tutti i lettori di tuttosteopatia se sull'argomento sono sembrato il "possessore della verità" nonostante sappiamo come tutto sia impermanente, come giustamente ricordavi tu, anche le teorie degli scienziati. Questo mi accade soprattutto sulla materia vaccini, per esperienze personali e per alcune truffe di cui sono venuto a conoscenza e di cui presto scriverò sul nostro sito. A presto 

Pubblicato il 24 Settembre 2012 alle 06:33 - Rispondi

Michele Mannino
  1. Caro Valente non hai nulla di cui scusarti, abbiamo solo passato un amicale contradditorio stimolati dalla signora che da iniziale contraddittorio ha poi svelato la sua natura di CON-VERSA-AZIONE, due pensieri nello stesso verso; ci siamo sentiti chiamati in causa dalla signora e pur pensandola nello stesso modo in prima istanza abbiamo esposto la nostra esperienza diretta di come viviamo l'argomento, soggettivamente, esponendo un atteggiamento diverso che ha nascosto il comune. A me farebbe piacere che questo possa essere solo un "LA" che inizi una "conversazione professionale", perche' e su questo credo di esser sostenuto da te il movente di ogni mia azione medica e' quello di una rimodellazione culturale che ri-dia all'osteopatia quel posto che le spetta di diritto nell'ambito della medicina, dove stereotipi sociali, culturali e forze politiche ne strumentalizzano la sua presenza. Come medico sono orgoglioso di portare avanti questa ragione, ma come ricercatore credo che qualcosa vada anche ri-vista nella modalita' di avanzare e nella sua pratica organizzazione teorica (non che rifugga dai dogmi di Still, ma le metodologie teorico didattiche vanno adattate alle richieste storiche altrimenti ci spettera' sempre il ruolo a margine, al momento etichettato ripugnantemete "alternativo" ). Io spero che questi incontri on-line possano nella loro casuale coincidenza generare vittoria, seguace convinto della teoria del maestro Goedel. a presto e attendo informazioni sui vaccini. Ciao 
Pubblicato il 24 Settembre 2012 alle 11:44 - Rispondi

Roberto Galli

Scusate l'intromissione ma volevo ringraziarvi per l''acceso' dibattito, costruttivo e stimolante. Finalmente si può leggere, in un forum di Osteopatia, un sano confronto con toni pacati ma non per questo compiacenti 

Pubblicato il 26 Settembre 2012 alle 11:02 - Rispondi

Michele Mannino
Ci mancherebbe, l'uomo è un essere dotato di intelletto ed abilità cognitive, si spera sempre poterle sfruttare; come tale rimbocchiamoci le maniche la medicina osteopatica ha un duro "lavoro" da affrontare e serve intelletto, ragione, competenza ma sopratutto unione e supporto, ovvero identità. A presto
Pubblicato il 26 Settembre 2012 alle 14:00 - Rispondi

NEWSLETTER

Tutte le novità, le promozioni, news, aggiornamenti nella tua casella e-mail

Promozioni in corso

Guarda tutte le offerte