23 Utenti Online
Iscriviti alla newsletter

Tuttosteopatia.it è in rete con il sito francese e tedesco sull'osteopatia.
Non troverete la traduzione ma il collegamento al portale osteopathia-france.net e osteokompass.de

osteopathie france osteokompass
Carrello

Cerca

FAQ

Cos’è l’Osteopatia?

E’ una filosofia, un’arte ed una scienza olistica basata sull’approccio globale alla persona. L’Osteopatia non si limita a curare le evidenze di una malattia, bensì agisce sulle sue cause, all’origine, escludendo l’utilizzo di farmaci.
Visita la pagina Osteopatia: cos'è

Chi è l'osteopata?

L’osteopata è diplomato in scuole private che, dopo una formazione di 6 anni (se ha frequentato il corso part-time) o di 5 anni (allievo di scuole full-time), diventa libero professionista in campo osteopatico dopo aver sostenuto l'esame unico nazionale, con la discussione di una tesi specifica in osteopatia di fronte a Commissione esterna.
Ad oggi sono ci sono scuole di osteopatia italiane riconosciute dal Roi, Registro Osteopati Italiani, da Confosteopatia, dall'Associazione Professionale degli Osteopati, insieme ad altri istituti che non fanno capo ad alcun registro o associazione di categoria.

Come trovo un osteopata?

Gli osteopati sono professionisti della salute di "primo contatto", il che significa che non occorre essere riferiti a loro da un medico. Il passaparola rimane ad oggi il principale mezzo utilizzato per giungere dall'osteopata, su suggerimento di amici o conoscenti che hanno ottenuto giovamento dai trattamenti osteopatici.
Visita la sezione Cerca un Osteopata di Tuttosteopatia.it e trova l'osteopata più vicino a te.

Come si diventa osteopati?

Al momento sono due percorsi formativi possibili: uno di 6 anni, part-time, a cui si accede con una laurea di primo livello in discipline mediche, quindi laurea in medicina, fisioterapia, odontoiatria oppure in scienze motorie, e l'altro invece quinquennale a tempo pieno, a cui si può accedere con la scuola media superiore.
Il 9 novembre 2010, l'Oganizzazione Mondiale della Sanità ha definito le Linee guida per la formazione in osteopatia.

Esiste un corso universitario riconosciuto?

No, i percorsi formativi osteopatici part-time e full-time, ad oggi, sono tenuti da scuole private per via del mancato riconoscimento statale. Ciononostante sono diverse le scuole di Osteopatia in Italia che collaborano con ospedali o con centri universitari, così come si fa sempre più importante l'integrazione di questa disciplina con i medici delle diverse specializzazioni.

Qual è la differenza tra osteopatia e chiropratica?

Il punto comune è che le due discipline si basano esclusivamente sulla pratica manuale. Tuttavia, possiamo distinguere almeno due principali differenze: la chiropratica si esercita unicamente nel campo articolare, mentre l'osteopatia interviene certo nel campi osteo-articolare, ma anche cranio-sacrale (legame tra il cranio, la colonna vertebrale e l’osso sacro) e viscerale (azioni sulla mobilità degli organi viscerali).
Il campo di applicazione dell’osteopatia è dunque più ampio.
Un’altra differenza è riscontrabile nel tempo e nel numero di sedute, che per gli osteopati vanno da 30 minuti a 1 ora per una media di 3 sedute circa, e per i chiropratici va dagli 8 ai 15 minuti, per un numero di sedute che va da 10 a 15.

Quali sono i principi dell'osteopatia?

  • La struttura e la funzione sono interdipendenti;
  • Il corpo è un’unità funzionale;
  • L’integrità del meccanismo articolare con la libertà di ogni segmento corporeo sono necessari per il buon funzionamento del sistema nervoso autonomo che regola la vaso motricità;
  • Il corpo ha la capacità di “auto guarirsi”;
  • La regola dell’arteria è suprema.

In cosa aiuta l'osteopatia?

L'osteopatia aiuta a riequilibrare le funzioni vitali e agisce con uno scopo curativo e anche preventivo. Le indicazioni per un trattamento osteopatico sono molto ampie e indicate per tutte le fasce di età.
Leggi l'elenco di casi che possono esser oggetto di cure osteopatiche: http://www.tuttosteopatia.it/cat/osteopatia/come-puo-aiutarti/

Gli osteopati trattano i bambini?

La pratica osteopatica interessa molti ambiti e tutte le fasce d’età. Dal periodo di gravidanza a quello neonatale, l’osteopata può essere d’aiuto per tutti i disturbi tipici della neonatologia e della pediatria. Il trattamento osteopatico è volto sia ai disturbi pediatrici più comuni, come otiti, dolori addominali, coliche, problemi digestivi, a quelli meno comuni come la plagiocefalia, dislessia etc.

Consulta le sezioni specifiche:

Gli osteopati fanno l'anamnesi?

Si. Ogni seduta osteopatica si apre con un'attentissima anamnesi per la raccolta dei dati clinici, finalizzata a raccogliere una serie di informazioni sul quadro clinico del paziente e a trarre informazioni su antecedenti e stile di vita.

Come avviene un trattamento osteopatico?

Dopo l'anamnesi iniziale, l'osteopata procede con un esame obiettivo per comprendere la causa del disturbo e, in seguito, un esame di tipo osteopatico per mettere in relazione i diversi sistemi del corpo. L'osteopata procede con il trattamento e darà indicazioni per l'eventuale seduta successiva.

Cosa vuol dire manipolare?

Significa trattare con le mani un tessuto osseo, muscolare o viscerale con un approccio molto dolce e leggero, e comunque sempre rispettoso dei tessuti. L’osteopata ricerca le zone più rigide che possono anche essere dolenti, cercando con vari metodi di “liberarli” e di ristabilire la mobilità, offrendo al paziente una sensazione di leggerezza e immediato benessere che si protrarrà nel tempo.

L'osteopatia necessita di radiografie?

Le radiografie sicuramente sono uno strumento utile all’osteopata, anche per una diagnosi di esclusione.

L'osteopata prescrive farmaci?

Assolutamente no, sia per legge che per vocazione. Lo stesso Andrew Taylor Still ha fondato l’osteopatia nel 1874 formulando una disciplina terapeutica che non si fondasse sugli stessi principi della medicina ufficiale, bensì su una filosofia metodologica manipolativa utile sia per la diagnosi che per la terapia.
Il principale mezzo a disposizione dell’osteopata, infatti, sono le sue stesse mani. La palpazione manuale riesce a rilevare le rigidità e tensioni e, con il trattamento manipolativo, a ristabilirne la mobilità.

L'osteopata collabora con altri professionisti della salute?

Spesso gli osteopati si avvalgono di collaborazioni con discipline affini, che conservano un approccio olistico alla cura della persona. Non sono peraltro escluse collaborazioni con medici specialisti.

L'osteopatia è regolamentata in Italia?

No. Non esiste una legge che la riconosca, né una che ne limiti la pratica.



I vostri commenti (10 Commenti)

  • Scritto da: Leonardo Piano
    Data: 19 Maggio 2014 alle 20:02

    C'è un errore.
    La laurea in scienze motorie non rientra in quelle sanitarie

  • Scritto da: nicola lacirignola
    Data: 9 Ottobre 2014 alle 21:52

    Scusami, ma ne avrebbe pienamente diritto......

  • Scritto da: Admin
    Data: 10 Ottobre 2014 alle 07:43

    Ha ragione Leonardo, infatti il refuso è stato rettificato.

  • Scritto da: valenrtina
    Data: 26 Marzo 2015 alle 10:30

    Buongiorno sto consrguendo una laurea in scienze motorie come faccio a capire quale sia la più indicata? deve essere iscritta a cosa?

  • Scritto da: Admin
    Data: 26 Marzo 2015 alle 15:09

    Ciao Valentina, in Italia esistono molte scuole di osteopatia tra cui quelle riconosciute dal ROI, altre dal FESIOS, dall'Associazione Professionale Osteopati, dall'UPOI ecc...
    Qui l'elenco completo: http://www.tuttosteopatia.it/cat/conoscere-osteopatia/scuole-di-osteopatia-conoscere-losteopatia/<br />
    Come saprai al momento l'osteopatia non è ancora riconosciuta perciò tutte le scuole sono private. E' importante scegliere tra quelle con programmi in linea con i parametri formativi europei, per cui che non prevedano, ad esempio, un percorso inferiore ai 5 anni

  • Scritto da: Giovanni
    Data: 31 Marzo 2015 alle 11:33

    Buon giorno a tutti,sono rimasto bloccato alcuni giorni a letto a causa di forti dolori alla Regione lombare,il medico mi ha detto che potrebbe essere un ernia e intende farmi fare una radiografia,io appena posso muovermi vorrei andare da un osteopata,potreste dirmi se devo portare anche la radiografia o se posso iniziare senza?Un Grazie di cuore...

  • Scritto da: thomas
    Data: 14 Settembre 2015 alle 21:33

    Buonasera,
    sono un ragazzo di 20 che vorrebbe intraprendere questa disciplina, ho tentato il test di fisioterapia per due anni di seguito,purtroppo con esito negativo. Ho saputo da poco che esiste il corso full time e pensavo di provare con questa strada. Ci sono scuole con parecchie ore di anatomia, istologia ecc... La preparazione a livello delle competenze teoriche e della terminologia é pari a quello di una laurea sanitaria? Grazie

  • Scritto da: Rosa
    Data: 20 Ottobre 2015 alle 08:45

    Per esercitare la professione di Osteopata C'E' L'OBBLIGO DI ESSERE ISCRITTI AD UN ALBO oppure no?
    Vado da un Osteopata che rilascia regolare fattura, MA NON LO TROVO ISCRITTO DA NESSUNA PARTE. Grazie per la risposta

  • Scritto da: Admin
    Data: 21 Ottobre 2015 alle 08:52

    Non c'è un obbligo di iscrizione a registri o associazioni. Non esiste invece un albo per osteopati.
    Cordialmente

  • Scritto da: Franca
    Data: 6 Febbraio 2016 alle 00:19

    Circa7mesifa ho fatto una infiltrazione per un dito a scatto...il medio della mano sinistra ,ma aimè senza risultato.20 giorni fa per risolvere il problema siamo intervenuti chirurgicamente...il dolore del dito a scatto l'ho risolto ma sono andata a fare l'intervento con un dito un pò gonfio che non chiudeva e non aprriva bene,con dolori su alcuni punti....da allora è rimasto tutto uguale...può aiutarmi l'osteopata ?che esami devo fare per saperne di più?Grazie.

Scrivi un commento


scegli la scuola giusta per te

Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda
Bertrand Russell

Promozioni in corso

Guarda tutte le offerte