16 Utenti Online
Iscriviti alla newsletter

Tuttosteopatia.it è in rete con il sito francese e tedesco sull'osteopatia.
Non troverete la traduzione ma il collegamento al portale osteopathia-france.net e osteokompass.de

osteopathie france osteokompass
Carrello

Cerca

Ruolo dell'equilibrio corporeo nella prevenzione dei traumi da sport ed effetti del riequilibrio specifico dei pivot osteopatici nell'atleta: valutazione tramite Va-Factor.

Autore
Cristina Feliziani / Massimo Moretti
Titolo Inglese
Role of the body harmony in the prevention of the sport traumas and effects of the specific treatment of the osteopathics pivots in the athlete: evaluation through Va-Factor
Titolo Italiano
Ruolo dell'equilibrio corporeo nella prevenzione dei traumi da sport ed effetti del riequilibrio specifico dei pivot osteopatici nell'atleta: valutazione tramite Va-Factor.
Abstract in Inglese
The athletes are to great risk of accident in comparison to the general population: they would owe therefore to pay great attention to all the measures that can reduce this danger (primary prevention), in particular way if an accident (secondary prevention) is already suffered. In the specific training for a sport, it would need to remember that for every muscular group that contracts itself, necessarily another (or more than one) acts from antagonist and modulator of its stress; the symmetry of the muscular development, the coordination of the movements, they are protective elements towards the lesions of the muscles and the tendons. This experimentation has analyzed the athlete with an equipment able to appraise the muscular balance; the Va-Factor it is an instrumentation that effects a dynamic analysis of the muscular chains, and therefore, of their mutual equilibrium in movement. Thanks to Andrea Verza and to Stefano Torti of the TECKNA srl that have furnished us this equipment, we have wanted to appraise the effects of the specific treatment of the osteopathics pivots in the athlete with the purpose to scientifically try its effectiveness in the prevention of the sport traumas. To reach this objective we have made a champion of 42 athletes professionals and dilettantes, of both the sexes, of an inclusive age among the 18 and 40 years, that develop sporting activity from more than 5 years, with frequencies of training of minimum 3 weekly sessions; we have made a test before the treatment, immediately later and to distance of time. The data point out an improvement of the layouts immediately after the treatment that to distance of time; for the evaluation we have been analyzed the harmony of the maximum and least values and the regularity among the various woodpeckers, parameters that draw a sine curve. The results of our experimentation underline an energy saving and a more harmonic activity of the muscular chains, with a diminution of the anomalies of the layouts indexes of functional overload, and they are the followings: on 42 athletes, the configurations that have brought an improvement are 29, that it is equal to a 69% percentage, 5 athletes have not had meaningful changes in the configurations, while 8 athletes have had a worsening of the sine curve that is equal to 19%. It is opportune to clarify that the athletes have not been submitted to an osteopathic treatment specific for their symptoms, but a protocol of treatment of the osteopathics pivots standardized has been applied, to appraise the effectiveness of the specific treatment of the pivots in the athlete, or rather, how much do we succeed in modifying in the bodily equilibrium going to give a stimulation in the key points of the posture? To such end it is besides to keep in mind that, despite the worsening of the layouts the examined athletes have in different cases declared an improvement of their symptoms, index that the treatment of the pivots has allowed the athletes to find a different equilibrium that, even if less harmonic from the instrumental point of view, it increases the comfort of them. We are able with these data to affirm that the body reacts to the stimulation of the pivots and that the system continues its job for different time; the fact that the specific treatment of the pivots can improve the layouts is meaningful of the importance of this intervention with the purpose to prevent sports traumas, especially in athletes that develop activity to competitive levels and therefore they are solicited by a notable training that has the purpose to reach the best performance. In conclusion, we think that the use of the Va-Factor have allowed us to scientifically show the effectiveness of the specific treatment of the osteopathics pivots in the prevention of the sporting traumas of the athlete.
Abstract in Italiano
Gli atleti sono a maggior rischio di infortunio rispetto alla popolazione generale, dovrebbero pertanto prestare grande attenzione a tutte le misure che possono ridurre questo pericolo (prevenzione primaria), in modo particolare se si è già patito un infortunio (prevenzione secondaria). Nell'allenamento specifico per uno sport, bisognerebbe ricordarsi che per ogni gruppo muscolare che si contrae, necessariamente un altro (o più di uno) agisce da antagonista e modulatore dello sforzo: l'equilibrio agonisti-antagonisti, la simmetria dello sviluppo muscolare, la coordinazione dei movimenti sono elementi protettivi nei confronti delle lesioni muscolotendinee. Questo lavoro di sperimentazione è stato effettuato analizzando specificamente l’atleta con un’apparecchiatura in grado di valutare proprio questo equilibrio; il Va-Factor è una strumentazione che effettua una analisi dinamica delle catene muscolari, e quindi, del loro equilibrio reciproco in movimento. Grazie ad Andrea Verza e a Stefano Torti della TECKNA srl che ci hanno fornito questa apparecchiatura, abbiamo valutato gli effetti del riequilibrio specifico dei pivot osteopatici nell’atleta al fine di provarne scientificamente l’efficacia nella prevenzione dei traumi da sport. Per raggiungere questo obiettivo abbiamo testato un campione di 42 atleti professionisti e dilettanti, di entrambi i sessi, di un’età compresa tra i 18 e 40 anni, che svolgono attività sportiva da più di 5 anni, con frequenze di allenamento di minimo 3 sedute settimanali; gli atleti sono stati testati prima, subito dopo il trattamento osteopatico e a distanza. I dati in nostro possesso indicano un netto miglioramento dei tracciati del Va-Factor sia subito dopo il trattamento che a distanza, valutato analizzando l’armonia dei valori massimi e minimi e la regolarità tra i vari picchi, parametri che disegnano una curva sinusoidale. I risultati della nostra sperimentazione evidenziano un risparmio di energia ed un’attività più armonica delle catene muscolari, con una diminuzione delle anomalie dei tracciati indici di sovraccarico funzionale, e sono i seguenti: su 42 atleti, i tracciati che hanno riportato un miglioramento sono 29, che equivalgono ad una percentuale del 69%, 5 atleti non hanno avuto cambiamenti significativi nei tracciati, mentre su 8 atleti si è avuto un peggioramento della sinusoide che equivale al 19%. Riteniamo opportuno chiarire che gli atleti non sono stati sottoposti ad un trattamento osteopatico specifico per la loro sintomatologia, ma è stato applicato un protocollo di riequilibrio dei pivot osteopatici standardizzato per valutare l’efficacia del riequilibrio specifico dei pivot nell’atleta, ossia, quanto riusciamo a modificare nell’equilibrio corporeo andando a dare una stimolazione a livello neurofisiologico nei punti chiave della postura? A tal fine è inoltre da tenere presente che, nonostante il peggioramento dei tracciati, gli atleti esaminati hanno in diversi casi dichiarato un miglioramento della sintomatologia, indice che la stimolazione neurofisiologica dei pivot ha consentito agli atleti di trovare un diverso equilibrio che, anche se meno armonico dal punto di vista strumentale, ne aumenta il comfort. Possiamo con questi dati affermare che il corpo reagisce alla stimolazione dei pivot osteopatici e che il sistema di autoguarigione continua il suo lavoro per diverso tempo; il fatto che il trattamento specifico dei pivot possa migliorare i tracciati è significativo dell’importanza di questo intervento a fini preventivi, soprattutto in atleti che svolgono attività a livelli agonistici e quindi sono sollecitati da notevoli carichi prestativi finalizzati al raggiungimento della performance. In conclusione, pensiamo che l’utilizzo del Va-Factor ci abbia permesso di dimostrare scientificamente l’efficacia del riequilibrio specifico dei pivot osteopatici nella prevenzione dei traumi sportivi dell’atleta.
Nazione
Italia
Data Pubblicazione
14/12/2008
E-Mail
crifelix17@yahoo.it
Istituto
Centro Studi di Osteopatia sede di Roma
Lingua
italiano
Stato
concluso
Tipo di publicazione
esperimento clinico