ARGOMENTIARGOMENTI

Homepage Forum Chiedi all'osteopata vaccini Replica di Michele Mannino

#5052


Anonimo

Buon giorno, sono un medico di Udine, di area fisiatrica ma mi occupo esclusivamente di medicina osteopatica da circa 15 anni e leggo solo oggi la sue righe di preoccupazione, come medico il mio credo nelle cure offerteVi è totale e come tale mi sento di dirLe di stare tranquilla; sui vaccini se ne sono dette troppe e spesso sono state accreditate tutte quelle “voci” che tecnicamente fanno parte della “medicina popolare” e che vengono classificate, sempre tecnicamente, “rumori”. Con questo non voglio affatto screditare tali circolanti argomentazioni ma solo dare una mia visione professionale sul quanto, che sostanzialmente mi vede a sostenere sempre la fonte dell’informazione in termini di competenza e veridicità.
I vaccini in alcuni casi possono essere pensati, semplificando e distorcendo la realtà, come una inoculazione inattiva della malattia, a seguito della quale comunque il sistema, in cui viene inoculata, risponde in sua difesa; ne scaturisce, come conseguenza immediata e a distanza, la possibilità del verificarsi di una modulata guidata sintomatologia che corrisponde alle caratteristiche cliniche della situazione che si verificherebbe in caso di contatto col batterio, virus o altro preso per via naturale. L’azione del medico è controllata e rientra più che abbondantemente e con un certificato margine di rischio, all’interno di quelle azioni terapeutiche che stimolano per rinforzare la crescita. Con questo non voglio confliggere con ampie fonti di ricerca sulla tossicità dei vaccini, sul rischio di inoculare la patologia, sulla loro natura chimica ecc, ecc ma solo ricordare che grazie ai vaccini l’uomo è sopravvissuto a ceppi batterici di potenza letale enorme, che è sempre fondamentale discriminare nella fonte di informazione e nel suo MOVENTE a divulgare scienza e che, questo un po’ banalmente, a tutt’oggi i camppionamenti della ricerca sui bilanci dell’uso dei vaccini sono assolutamente positivi senza ombra di dubbio. Io le mie figlie le ho vaccinate, hanno 16 e 12 anni e sono due leoni; pur tuttavia mi aggiorno costantemente sulle novità terapeutiche e biologiche e non seguo con i paraocchi ciò che la medicina convenzionale mi propone costantemente, cerco però di avere sempre fonti di informazioni che non siano di parte e di pormi sempre dubbi, visto che nella vita l’unica cosa che non manca mai è l’errore. Spero di esserLe stato di aiuto e per qualsiasi cosa può scrivere. Cordiali saluti

Copyright © 2004 - Tuttosteopatia.it Tutti i diritti riservati
Power by Eter s.r.l. unipersonale P.I. 07180680725
Tuttosteopatia, testata giornalistica reg. n. 10/12 – Registro dei giornali e periodici - Tribunale di Trani del 30 maggio 2012