ARGOMENTIARGOMENTI

Homepage Forum Chiedi all'osteopata vaccini Replica di Michele Mannino

#5303


Anonimo

  1. Caro Valente non hai nulla di cui scusarti, abbiamo solo passato un amicale contradditorio stimolati dalla signora che da iniziale contraddittorio ha poi svelato la sua natura di CON-VERSA-AZIONE, due pensieri nello stesso verso; ci siamo sentiti chiamati in causa dalla signora e pur pensandola nello stesso modo in prima istanza abbiamo esposto la nostra esperienza diretta di come viviamo l’argomento, soggettivamente, esponendo un atteggiamento diverso che ha nascosto il comune. A me farebbe piacere che questo possa essere solo un “LA” che inizi una “conversazione professionale”, perche’ e su questo credo di esser sostenuto da te il movente di ogni mia azione medica e’ quello di una rimodellazione culturale che ri-dia all’osteopatia quel posto che le spetta di diritto nell’ambito della medicina, dove stereotipi sociali, culturali e forze politiche ne strumentalizzano la sua presenza. Come medico sono orgoglioso di portare avanti questa ragione, ma come ricercatore credo che qualcosa vada anche ri-vista nella modalita’ di avanzare e nella sua pratica organizzazione teorica (non che rifugga dai dogmi di Still, ma le metodologie teorico didattiche vanno adattate alle richieste storiche altrimenti ci spettera’ sempre il ruolo a margine, al momento etichettato ripugnantemete “alternativo” ). Io spero che questi incontri on-line possano nella loro casuale coincidenza generare vittoria, seguace convinto della teoria del maestro Goedel. a presto e attendo informazioni sui vaccini. Ciao 

Copyright © 2004 - Tuttosteopatia.it Tutti i diritti riservati
Power by Eter s.r.l. unipersonale P.I. 07180680725
Tuttosteopatia, testata giornalistica reg. n. 10/12 – Registro dei giornali e periodici - Tribunale di Trani del 30 maggio 2012