Osteopatia strutturale: focus su biomeccanica osteo-articolare e suo funzionamento. Corsi, libri, tecniche utili a studenti e professionisti

L’osteopatia strutturale si occupa dell’apparato locomotore attivo e passivo con particolare attenzione agli aspetti biomeccanici delle articolazioni, dei muscoli, dei legamenti, dei vasi sanguigni e della linfa. Questa branca dell’osteopatia considera l’apparato muscolo scheletrico in relazione al funzionamento degli apparati e organi di tutto il corpo.

Stando ai princìpi dell’Osteopatia Strutturale, tutte le articolazioni del corpo umano sono soggette a diversi gradi di movimento, che si manifestano su tutti i piani dello spazio. A seguito di a uno stress articolare o di un trauma, un’articolazione può subile limitazioni in uno o più gradi di movimento. L’osteopata, attraverso le tecniche di Osteopatia Strutturale ricerca il giusto assetto articolare per ristabilire la giusta funzionalità ed equilibrio nelle articolazioni che abbiano subìto una disfunzione, in modo da ritrovare il loro fisiologico funzionamento.

In questa sezione del sito troverai tutto ciò che concerne questa branca dell’osteopatia: corsi di osteopatia strutturale, manuali specifici come per esempio il “Manuale di Osteopatia Strutturale” su arto inferiore ed arto superiore di Broggini, o ancora, le tecniche osteopatiche relative, quali: mobilizzazioni ad impulso, Thrust, con alta velocità e bassa ampiezza.
Sono tecniche dove non si richiede forza ma soltanto un’elevata precisione e abilità manipolativa da parte dell’osteopata.