Si è spento ieri per un problema cardiaco James Jealous, grande protagonista nel mondo dell'osteopatia mondiale, ideatore del concetto di Biodinamica, dopo aver studiato con personaggi come George Andrew Laughlin (nipote di Still), Alan Becker D.O, Anne Wales D.O.

Coniato in principio dal Dott. Rollin Becker, il termine "Biodinamica" è stato ulteriormente sviluppato da professionisti come James Jealous, che ha messo a punto un approccio teso "all'anima dell'osteopatia", volto a “scavare” in profondità, andando al cuore della vera identità dell'osteopata nel suo ruolo di "cercare la Salute”.

James Jealous ci lascia in eredità un lavoro importante, orientato a riportare la pratica osteopatica ad un lavoro più coerente con le Leggi della Natura e con quel Meccanismo Involontario prodotto dalla forza vitale intrinseca al corpo, che è alla base del Potenziale Terapeutico di autoguarigione.

In un'intervista di qualche anno fa realizzata per noi dalla collega Francesca Faliva, alla richiesta di offrire una definizione del concetto di biodinamica in osteopatia, Jealous rispose: "Sarebbe come definire un albero…È un riconoscimento del processo vitale della creazione che sta accadendo in questo momento, ora. Ecco cos'è".

Noi vogliamo ricordarlo proprio con questa bellissima intervista: qui l'intervista a James Jealous.