ARGOMENTIARGOMENTI
Approccio Neurologico in Osteopatia Clinica (1° livello)
postgraduate

Approccio Neurologico in Osteopatia Clinica (1° livello)

Dal 30 Marzo 2017 al 1 Aprile 2017
ISCRIVITI

Tema del 1° livello del corso: tubo digerente tra sintomi e primarietà

Il corso si rivolge ad osteopati D.O. che intendano migliorare il proprio approccio clinico, arricchendolo di una prospettiva neurofisiologica. Si tratta di un corso base dove l’anatomia, la fisiologia e l'endocrinologia occupano una percentuale importante del programma.

Il progetto nasce dalla convinzione  che  l’osteopata  professionista  debba  periodicamente  effettuare  una“manutenzione” delle proprie competenze anatomo fisiologiche (specie in ambito neurologico)che stanno alla base di qualsiasi ragionamento clinico e semeiotico. Il relatore porta avanti da quasi otto anni un progetto didattico orientato alla revisione delle modalità di insegnamento della neurologia all’interno delle scuole di osteopatia.

“Sono convinto che  la  neurologia, oltre  ad  essere  una  materia  fondamentale  per  un  osteopata, possa  risultare decisamente facile e divertente, se proposta seguendo una didattica non tradizionale. Arricchita di riferimenti clinici e palpatori, la neurologia è una risorsa fondamentale nel tracciare una linea di causa/effetto tra il sintomo e la causa”.

Programma dettagliato e scheda di iscrizione nella sezione Downloads.

Dettagli

Rivolto a

Osteopati DO

Organizzatore
Duratadal 30 marzo al 1 aprile 2017
RelatoreMassimo Tonietto D.O.
SedeSede: c/o CEESO VENEZIA, Piazza XXVII Ottobre 54/4, Mestre-Venezia
CostoEuro 240,00 + IVA
Pagamento

bonifico bancario intestato a:
CEESO VENEZIA s.r.l.
CASSA DI RISPARMIO DI BOLZANO SPA, SPARKASSE Ag. MESTRE,
IBAN: IT29 O060 4502 0000 0000 5000 771
Causale: nome e cognome + titolo del corso

Copyright © 2004 - Tuttosteopatia.it Tutti i diritti riservati
Power by Eter s.r.l. unipersonale P.I. 07180680725
Tuttosteopatia, testata giornalistica reg. n. 10/12 – Registro dei giornali e periodici - Tribunale di Trani del 30 maggio 2012