Parte il progetto CronOs, Cronicità e Osteopatia, che sarà ufficialmente lanciato in occasione della Settimana Internazionale dell'Osteopatia 2020 19 al 25 ottobre 2020.

CronOs ha l’obiettivo di informare i cittadini sul contributo che l’osteopatia può offrire ai pazienti che presentano una o più patologie croniche e di dare impulso alla ricerca scientifica in questo specifico campo della salute. Quando si parla di cronicità si fa riferimento al tempo di insorgenza di un disturbo o di una patologia che, se superiore ai 6 mesi, si definisce cronica. Anche il dolore dopo 6 mesi deve considerarsi non più un sintomo ma esso stesso una patologia.

Gli osteopatia ROI che aderiranno alla campagna offriranno ai pazienti cronici la possibilità di sottoporsi a una prima visita gratuita. I dati raccolti serviranno a delineare il profilo del paziente con cronicità e le cause di consulto osteopatico in Italia, a supporto di un progetto di ricerca. Gli osteopati ROI che vogliono partecipare al progetto CronOs possono farlo attraverso il sito progettocronos.it cliccando qui.

A partire dal 15 maggio i pazienti, sia adulti che bambini, che da almeno 6 mesi soffrono di disturbi cronici possono accedere alla piattaforma online e prenotare una visita.

Basterà visitare la mappa interattiva e scegliere l'osteopata ROI più vicino. Il paziente dovrà compilare il form indicando nome, città e indirizzo email. Arriverà così una mail di conferma con il recapito telefonico dell’osteopata da contattare direttamente nella settimana tra il 19 e il 25 ottobre 2020.
Due giorni dopo il trattamento i pazienti compileranno un questionario online al link che gli indicherà l’osteopata. È un questionario molto semplice composto da un’unica domanda che indaga qual è stata la risposta al trattamento.