Ventuno relatori, tre sale congressi, un grande spazio espositivo e il premio per la migliore ricerca in ambito osteopatico. È quanto prevede il 1° Festival dell’Osteopatia, un evento dedicato a osteopati, studenti di osteopatia e professionisti della salute, che si terrà sabato 22 giugno 2019 a Parma, all’Hotel Parma&Congressi.

L’evento, previsto in occasione della Giornata Mondiale dell’Osteopatia, è ideato e organizzato da CIO (Collegio Italiano di Osteopatia), con il patrocinio del ROI (Registro degli Osteopati d’Italia) e AISO (Associazione Italiana Scuole di Osteopatia). Tra i partner Tuttosteopatia.it.

Durante la giornata saranno affrontati i temi più attuali in ambito osteopatico e medico-scientifico attraverso le relazioni dei 21 relatori: osteopati, medici, neuroscienziati, biologi e psicoterapeuti. Gli interventi spazieranno dai princìpi dell’osteopatia a confronto con le discipline mediche, al pensiero osteopatico, fino alle esperienze cliniche, in linea con un mondo professionale in costante evoluzione, sempre più aperto al dialogo, nell’ottica di una visione globale della salute del paziente.

Entrando nelle pieghe del programma, l’auditorium principale sarà dedicato alla scienza pura, per offrire ai partecipanti interessanti spunti professionali. Qui interverranno ad esempio il prof. Salvatore Tedesco dell’Università di Palermo sul tema “Il progetto di una estesiologia, fra antropologia medica e somaestetica” e il prof. Carlo Ventura con una relazione su “Nanomeccanica cellulare e le prospettive di Medicina Rigenerativa”. Si parlerà anche di osteopatia “come ponte fra cultura umanistica e scientifica” (A. Martini), di istofisiologia del tessuto connettivo (S. Guizzardi) e dell’efficacia dell’Emdr sulle reazioni da stress post-traumatico con la psicologa e psicoterapeuta Isabel Fernandez, presidente dell'associazione EMDR Italia e della EMDR Europe Association.

In una sala attigua si tratterà invece principalmente di Sistema Nervoso Autonomo, con interventi del prof. Nicola Montano dell’Università di Milano (“La malattia innervata”), del neuroscienziato Stefano Rozzi (“La fisiologia moderna a cavallo fra riduzionismo e olismo: metodi per uno studio integrato del sistema nervoso”) e del prof. Andrea Sgoifo dell’Università di Parma con “Stress: Biologia, adattamento e patologia”. In programma anche interventi su osteopatia e PNEI (N. Barsotti) e sul sistema fasciale (I. Alcini).

Più strettamente “osteopatica” sarà infine la terza sala, con relazioni sul “management osteopatico” e la pianificazione del trattamento (F. Guolo), sul cambio di paradigma clinico-scientifico (F. Cerritelli) e sull’osteopatia come medicina di terreno (S. Matassoni). Sarà inoltre affrontato il tema del rapporto fra osteopatia e fisioterapia (C. Sicuri), tra osteopatia, embriologia e sport (L. Lombardi) e raccontata un’esperienza di osteopatia pediatrica in un servizio ospedaliero di follow-up neonatale (M. Filisetti).

Altri interventi sponsorizzati riguarderanno inoltre la Silicon Valley Syndrome: patomeccanica e soluzioni ergonomiche (dott. Piergiorgio Benaglia), il ruolo regolativo sistemico dell’intestino (dott.ssa Carla Marzetti) e il connubio fra “Nutraceutica e osteopatia” (D.O. Daniele Santagà).

Nello spazio espositivo di 400mq sarà possibile entrare in contatto con aziende e realtà del mondo medico-osteopatico e consultare poster relativi a tesi, ricerche e progetti osteopatici.

Clicca qui e qui per consultare il programma completo del festival.

Ammonta a 40,00 € la quota d’iscrizione, la quale dà diritto a seguire tutti gli incontri in programma durante la giornata e comprende il pranzo a buffet e due coffee-break. Per iscrizioni clicca qui.

L’organizzatore del festival è CIO, il Collegio Italiano di Osteopatia con sede a Parma, storico riferimento per l’osteopatia italiana, nonché centro clinico e formativo, che quest’anno festeggia il 25° anniversario dalla sua fondazione.

Tanti gli sponsor del festival (AVD Reform, NaturaSì, Varier, S4Engineering, Piccin, Guna, Laboratori Legren, cooperativa La Giovane) e i partner tra cui proprio Tuttosteopatia.it, così come Osteopatia Magazine, Osteopatianews.net, Fondazione CO.ME collaboration Onlus e Stress Control Lab.