Causa COVID-19 si terrà interamente online  il 2 e 3 ottobre il QUANTUM GLOBAL 2020, il 6 ° Meeting annuale della Fondazione COME Collaboration in collaborazione con CEESO - Parigi.

L'evolversi della situazione europea relativa al diffondersi del COVID-19 e l'aumento dei contagi soprattutto in Francia, ha spinto la Fondazione a cambiare la forma del Congresso. "Quantum Global is going virtual" annunciano gli organizzatori, invitando tutti gli interessati a registrarsi sin da ora pagando una quota agevolata e avere accesso alle sessioni live del congresso, oltre che a contenuti extra, quali video, materiale didattico e registrazioni, anche post evento.

Iscriversi è facile, basta cliccare in questa pagina e compilare il modulo di registrazione online.

Il QUANTUM GLOBAL 2020 è un evento all'avanguardia per i professionisti che vogliono tenersi aggiornati sulle ultime ricerche in ambito osteopatico, nuove tecnologie e idee originali.

Molto ricco il programma scientifico che sarà sviscerato in due giorni intensi alla presenza di 15 relatori di fama internazionale pronti ad approfondire i propri contributi nella promozione delle eccellenze nella ricerca osteopatica.

La prima sessione si aprirà sul tema della pratica osteopatica alla luce di nuove prospettive e nuovi approcci in campo osteopatico. Interverranno sul tema Jerry Draper-Rodi, e dopo Andrea Manzotti su "Specificità e non specificità del tatto in neonatologia", Marco Gabutti sui modelli diversi atti a spiegare qualitativamente la differenza tra stati di salute e malattia.

L'osteopata spagnolo Gerard Alvarez aprirà la sessione pomeridiana parlando delle ultime sfide metodologiche nella ricerca osteopatica; dopo interverrà Francesco Cerritelli - direttore della COME Collaboration - ed infine Hilary Abbey sulla Psychologically-informed practice (PIP), prima di lasciare spazio alla presentazione dei Poster ed alla sessione parallela dedicata ai Workshop.

"Osteopatia e Salute Pubblica" è invece l'argomento cardine della seconda giornata congressuale in cui i relatori si avvicenderanno per parlare di identità e valorizzazione professionale ma anche delle future sfide per l'osteopatia nell'ambito della salute pubblica.

Il programma completo è disponibile sul sito ufficiale del congresso, in questa pagina.