ARGOMENTIARGOMENTI
Osteopata Massimo Valente

Massimo Valente

Osteopata

Informazioni su Massimo Valente

Quando da piccolo io risolvevo tutti traumi portato dalla “donna che aggiustava le ossa” non potevo immaginare che quella sarebbe diventata la mia strada. L’ho scoperto solo molti anni dopo, in Francia, dove ho scoperto che esisteva un approccio scientifico e che si chiamava Osteopatia. L’osteopatia non è un insieme di tecniche ma una forma mentis che ci permette di approcciarci al paziente in maniera rispettosa, cercando sempre il perché del sintomo, guardandolo come una unità ma soprattutto sapendo che dentro di lui c’è come diceva Still “la farmacia per curare tutte le malattie”. Per quanto al “sistema” convenga affermare che le malattie vengano da fuori per poter giustificare la vendita delle loro “armi” noi che siamo uomini di pace sappiamo che non c’è nessuna battaglia in corso ma il corpo fa sempre e solo la cosa migliore in quel momento per cercare di risolvere la situazione.

Scuola frequentata CERDO – Centre pour l’Étude, la Recherche et la Diffusion Ostéopathiques
Anno diploma 2001
Titolo tesi Il ruolo dell`osteopatia nel parto naturale
Associazione ROI
Tessera 394

Esegue trattamenti anche su

Bambini

Donne in gravidanza

Anziani

Sportivi

Animali domestici

Cavalli

Dove riceve

Bari

Piazza Giuseppe Massari, 24, Bari

Come raggiungerlo

Di fronte al castello dal lato della questura

Bisceglie

Via XXIV Maggio, 44, Bisceglie

Come raggiungerlo

c/o Abbraccio alla Vita

Testimonianze su Massimo Valente

20 Giugno 2018

buongiorno,ringrazio pubblicamente il mio osteopata Massimo valente che mi ha risolto un problema che mi trascinavo da mesi(infiammazione del sovraspinoso).dopo aver effettuato inutilmente una seria di infiltrazioni è bastato affidarmi alla sua tecnica per risolvere il problema. grazie

10 Novembre 2015

Per 11 anni ho preso farmaci per un’artrite reumatoide. Stavo malissimo, non riuscivo neppure a camminare, ero quasi bloccata sulla sedia. Mi sono sottoposta a numerosi controlli medici e i risultati degli esami erano tutti fuori della norma riportando una grave infezione nel sangue.

Dopo 11 anni, ho pensato di rivolgermi ad un osteopata traendone grande beneficio. Dopo la quarta seduta ho ripetuto tutti gli esami che mi hanno consegnato valori perfetti.

 

31 Marzo 2015

Nel gennaio del 2013 ho avuto una forte infimmazione alla spalla dx.mi sono rivolto dall’osteopata di zona che gia’ aveva curato mia moglie con grande beneficio.con una sola seduta e con l’eleminazione del latte e derivati per alcuni mesi dalla mia nutrizione,sono rinato  e ad oggi non ho avuto piu problemi.consiglio a tutti l’osteopatia.

 

Michele D. F. su Dolori articolari

1 Aprile 2014

Nel 2009 in seguito ad alcuni episodi di colica renale,mi viene diagnosticato l’iperparatiroidismo primitivo. Vengo sottoposta a paratiroidectomia e l’istologico riferisce carcinoma delle paratiroidi; inoltre i medici mi dicono che ho gli ureteri pieni di calcoli “come una collana di perle”.

Nei mesi successivi ho attacchi di panico, depressione e mi rifugio nel cibo ingrassando.Lo stato d’ansia mi porta un forte mal di schiena, ma stanca di analisi e medici decido di recarmi dall’osteopata che, sentendo la mia storia, mi suggerisce un’alimentazione più alcalina.Presto dimagrisco senza grandi sacrifici,scompare il mal di schiena, stipsi, ragadi ed emorroidi.

Per due anni i calcoli continuano ad uscire e vengo più volte sottoposta a litotrissia endoureterale, un calcolo ritenuto non ostruente lo diventa e così il rene sinistro già sofferente inizia a lavorare sempre meno, quasi niente. Un altro calcolo mi provoca una pielonefrite. Nel frattempo l’osteopata mi propone di bere acqua alcalina e dunque inizio ad assumerla.

Finalmente i calcoli smettono di scendere ma i valori della funzionalità renale sono in continua discesa, quindi sono passata da un’insufficienza lieve ad una moderata e mi diagnosticano una nefrocalcinosi diffusa, cioè vado inesorabilmente verso la dialisi, la medicina allopatica non ha niente per me.

Sempre sotto suggerimento dell’osteopata provo a fare una pulizia dei reni che risulta molto efficace. Non ho più insufficienza renale ed in più mi è scomparso un erpes che avevo dall’adolescenza che stavo già trattando con l’osteopatia ma non era regredito del tutto.

Adesso sono felice e non ringrazierò mai a sufficienza Massimo e l’osteopatia per avermi evitato un destino infausto. Veramente grazie! 

 

17 Marzo 2014

Sono Gianni Lezzi, ho 39 anni, il mio hobby è quello della corsa e faccio un lavoro che mi porta a stare in piedi anche 15 ore (per fortuna accade di rado), la mia schiena è mal concia e i primi esami strumentali hanno evidenziato delle protrusioni discali nella zona lombo-sacrale già 14 anni fa. Tutti questi anni e anche prima hanno tormentato la mia vita quotidiana, niente calcio, niente sport traumatici in genere, stop lavorativi e tutto quello che riesce ad impedire il naturale svolgimento delle normali attività fin anche prendere in braccio i propri bambini.
L’ultimo episodio infiammatorio è stato il più violento, praticamente è durato ben 5 mesi ininterrottamente, in questi mesi ho provato di tutto, litri di farmaci, le più svariare e innovative fisioterapie, ovvi stop lavorativi e sportivi. L’ultima terapia che ho fatto consigliata da un ortopedico era fatta di oppiacei e cortisone in dosi massicce con scarso esito.

La brutta bestia è stata domata solo quando un carissimo amico mi ha consigliato di farmi vedere da un osteopata, un tale Massimo Valente, dicendomi che lui da poco era stato trattato per un problema ad un tendine d’Achille con ottimi risultati. Se devo essere sincero, su due piedi ho pensato: “cosa mai potrà fare questo osteopata?” E poi “chi è l’osteopata?”, “cosa fa?”. Una volta giunto al cospetto di Massimo, mentre mi poneva domande strane (a mio giudizio) mi continuavo a chiedere: sarà una bufala?  Invece ho dovuto ricredermi di brutto perchè dopo l’anamnesi ha proceduto con la manipolazione e mentre la praticava mi inondava di consigli utili per vivere meglio. L’esito finale di questa splendida esperienza è che, io, dopo tanti anni di forti dolori, come per magia mi sono ritrovato a correre con continuità, a non assumere nessun tipo di farmaco, a lavorare senza risparmiarmi in niente.

La cosa che mi dispiace di più è che, quando racconto la mia esperienza agli amici, ho paura che possa sembrare poco credibile, specialmente a quelli che non credono ai miracoli. Comunque non finirò mai di ringraziare quell’amico che mi ha dato l’indirizzo dell’ultima spiaggia e ovviamente grazie Massimo mi sta facendo vivere la vita da un’altra prospettiva fino ad oggi a me sconosciuta. 

16 Settembre 2013

Ho sofferto sin dall’inizio di dimenorrea, per un decennio ho assunto farmaci antidolorifici, in ultimo ORUDIS iniezioni.

Mi sono rivolta da Massimo per la SINDROME DEL TUNNEL CARPALE,

già dalla prima seduta mi ha anticipato che la successiva mestruazione sarebbe stata indolore. AFFERMATIVO!

Sono passati sedici anni da allora, due gravidenze e due parti naturali,

ho il ciclo e non me ne accorgo.

GRAZIE MASSIMO 

13 Luglio 2012

Ho 30 anni e soffro di ovaio micropolicistico da molto tempo, motivo per cui dall’età di 17 anni ho gravi problemi di acne volgare, apparentemente sconfitta con l’assunzione per circa 8 anni della piccola anticoncezionale. Dopo essermi rivolta infatti a diversi medici dermatologi con risultati terapeutici a dir poco scoraggianti, il ginecologo mi ha prescritto questo famigerato metodo contraccettivo spacciato per essere la “panacea” di molti mali, ma che in realtà sarebbe molto meglio non assumere mai. L’effetto (apparente) della pillola è quello di far scomparire l’acne. Peccato che sospendendola, circa un anno e mezzo fa, il mio problema topico è ricomparso in tutta la sua gravità.

E’ a questo punto che il mio osteopata mi ha consigliato una cosa semplice, a cui mi sembrava davvero difficile credere: ELIMINARE COMPLETAMENTE LATTE E DERIVATI per almeno 3 mesi. In una parola: disintossicarmi da questa sostanza. Dopo un lungo periodo di reticenza, ci ho provato e adesso, passati 3 mesi, il mio viso è perfetto e non vi è traccia di pustole nè in superficie, nè sottocutanee.

Lascio questa testimonianza su questo portale perchè vorrei che più gente possibile possa leggerla e diffonderla, con l’auspicio sentito che possa essere d’aiuto a chi come me soffre di questo problema.

Adriana T. su Acne

13 Luglio 2012

Volevo solo comunicarti che lentamente ma decisamente, dopo il tuo ultimo trattamento, il mio ginocchio ha preso a migliorare.ho anche spiegato la situazione al mio omeopata che mi ha dato una cura più centrata sul problema intestinale che anche lui vedeva coerentemente collegato ai sintomi del ginocchio.
Grazie e buona estate! 

21 Dicembre 2011

Il mio bravissimo osteopata è riuscito a trovare la causa al problema che mi stava facendo diventare matta! Ogni giorno era diventato un incubo per me, poichè mi sembrava di essere perennemente in barca… sia in posizione eretta che da seduta… ma finalmente pian piano tutto si sta risolvendo grazie a lui! I miglioramenti sono visibili seduta dopo seduta e io sono sempre piu’ soddisfatta dei risultati…

Oltre al problema “sbandamenti” è riuscito a risolvere anche un problema di reflusso gastro-esofageo che spesso mi tormentava durante la notte!

Io non smettero’ mai di ringraziarlo…

Valentina F. su Vertigini

12 Ottobre 2011

Ho sofferto da sempre di irregolarità del ciclo mestruale e per circa 8 mesi ho provato invano a rimanere incinta. Grazie all’osteopatia ho risolto questo problema in poche sedute e, dopo un mese da queste, sono finalmete rimasta incinta.

L’osteopata mi ha aiutato anche a risolvere il problema dell’helicobacter pylori. Anche qui per tanto tempo e tante cure farmacologiche con omeoprazolo, non ho risolto il problema. E’ stata l’osteopatia a porre rimedio a questo problema, dopo una sola seduta!!!

 

11 Ottobre 2011

>Ho avuto modo di condividere già da questa pagina la positiva esperienza donata alla mia mamma dalla seria osteopatia sperimentata. Mi riferisco alla testimonianza sulla quale mi sono resa conto che mancava l’opportuno riferimento al bravo professionista, artefice e collaboratore di tanto bene: Massimo Valente, al quale volentieri confermo tutta la riconoscenza possibile per la disponibilità ad affiancarci in un percorso di vita che – vissuto nell’armonia – resta bello anche quando deve far spazio alla fragilità.

La sua tenacia nell’andare a fondo del problema presentatogli di volta in volta e nell’educare noi a farlo ha aiutato a scoprire collegamenti impensati nel funzionamento di questa meravigliosa macchina che è il corpo umano; la sua passione per le risorse positive fornite dalla stessa natura ha affiancato il nostro impegno a cercare nelle tecniche naturali – alimentari e terapeutiche – ogni positivo supporto. Personalmente ammiro molto il suo riservarsi tempi per continui approfondimenti personali nello studio di tutto ciò che può aiutarlo a servire il benessere della persona.

L’evolversi positivo della nostra esperienza ci ha portate nel tempo a consigliare a molti nostri parenti e conoscenti il ricorso alla sua professionalità, per problemi di vario genere riguardanti diversi apparati: da quello osteo-articolare a quello viscerale e altro; e da tutti abbiamo ricevuto benedizione su benedizione, per il tipo di approccio e per i puntuali risultati positivi… che il cielo continuerà a donare attraverso le sue mani.

Grazie di cuore, sincero, consapevole, immutabile.

4 Ottobre 2011

fortunatamente a me è capitato di conoscere l’osteopatia per mano di un professionista

serio ed innammorato di quello che fa,  sicuro di se ma umile  al tempo stesso.

grazie max, ti voglio bene. daniela 

Daniela F. su Problemi dell’anca

Invia un messaggio

Invia una testimonianza

Copyright © 2004 – Tuttosteopatia.it Tutti i diritti riservati
Power by Eter s.r.l. unipersonale P.I. 07180680725
Tuttosteopatia, testata giornalistica reg. n. 10/12 – Registro dei giornali e periodici – Tribunale di Trani del 30 maggio 2012